La Conferenza di Inzaghi: "Domani sfida scudetto, Vecino e Sensi giocatori di qualità, li terrei sempre con me "

Le parole di Inzaghi prima di Atalanta Inter

Scritto da Marco Diluca  | 
Inzaghi durante la conferenza, fonte: Profilo Twitter Inter

Simone Inzaghi ha risposto alle domande nella consueta conferenza stampa del giorno prima, parlando della vittoria della Supercoppa e di tante altre tematiche. Ecco nel dettaglio la sua conferenza stampa.

 

Che spinta può dare la vittoria in Supercoppa in vista di una trasferta difficile come quella di Bergamo e che partita si aspetta?

Penso che abbiamo vinto meritatamente e contro un'avversaria che ha fatto un' ottima gara, avevo chiesto ai ragazzi una vittoria per vederli contenti e così è stato, adesso sappiamo che fa già parte del passato, dobbiamo sbollire l'euforia perché ci aspetta una partita complicata

Atalanta Inter è una sfida scudetto?

“Assolutamente si, l'Atalanta è sempre arrivata terza e si migliora continuamente, sarà una sfida scudetto

Il goal dell'altra sera può essere un nuovo inizio per Sanchez all'Inter?

A parte il goal, Alexis ha giocato tre delle ultime cinque gare giocando nei migliori dei modi, è un grandissimo giocatore di qualità, ha sempre voglia di apprendere anche se è un campione,sono molto contento, è importante per noi già da alcuni mesi, e non  dopo il goal dell'altra sera”

Quanto ti piacerebbe Allenare Dybala?

Ho letto, ma non parlo di giocatori di altre squadre, parlo solo dei miei e sono orgoglioso di loro, dal primo all'ultimo mi hanno dato grande disponibilità, da Satriano che andrà a giocare per mettere minuti, fino al primo della rosa”

Adesso l'Inter riesce a vincere gli scontri diretti, cosa è cambiato rispetto alla fase iniziale della stagione, quando falliva i big match?

Penso la consapevolezza, la squadra ha espresso un buon calcio da subito, qualche episodio ci ha penalizzato, ma ora la consapevolezza ci ha fatto fare grandi partite, sia chi è titolare e sia chi entra dalla panchina, come dimostrato in Supercoppa

La partita di domani sarà decisa dagli attacchi o dalle difese?

“Sarà una partita fisica, verrà decisa dai duelli fisici, contro determinate squadre bisogna vincere i duelli e restare lucidi, bisogna soffrire tutti insieme”

Si aspetta un premio in chiave mercato per gennaio? Un esterno sinistro?

Siamo in contatto sempre con il presidente, ho la fortuna di avere Marotta , Ausilio e Baccin, sappiamo che dobbiamo migliorare, le altre pretendenti stanno provando a migliorare, se ci sarà l'occasione ci faremo trovare pronti ”

Uno dei segreti di questo gruppo sembra essere il coinvolgimento di tutti, solo Vecino e Sensi sono stati entrerai meno nelle rotazioni, come è la loro situazione? Possono andare via a Gennaio?

“In questo momento hanno avuto meno spazio ma ho parlato con loro, li terrei con me sempre, sono giocatori di qualità Sensi con il Genoa è stato  determinante,  Vecino all'andata contro l'Atalanta ha giocato 35 minuti, se restano troveranno spazio, la società sa cosa penso si loro ”


💬 Commenti