Gds: intesa tra Lukaku e l’Inter, si attende il Chelsea

L’incontro tra l’Inter e Lukaku ha dato i suoi frutti: c’è l’intesa tra le parti. Ora toccherà al belga convincere il Chelsea a lasciarlo partire.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 
Fonte: Lega Serie A

Nonostante alcune voci contrarie, ieri è andato in scena il primo incontro tra Lukaku, rappresentato dal suo legale di fiducia Ledure, e l’Inter.

Secondo quanto riportato da Gazzetta dello Sport, Il colloquio tra le parti è stato proficuo e ha portato ad un‘intesa di massima con un Lukaku disposto ad accettare di guadagnare esattamente la metà di quanto attualmente percepisce dal club di Londra, e cioè 15 milioni di euro. Un importante assist per l’Inter arriva dal Fisco dato che, qualora il belga tornasse in Italia entro il 30 di giugno, potrebbe usufruire delle agevolazioni previste dal Decerto Crescita: in soldoni i 7.5 milioni netti che Lukaku percepirebbe dai nerazzurri varrebbero, al lordo, 11 milioni e non 15 come accadrebbe con il normale regime fiscale.

Le parti, quindi, hanno trovato la loro intesa ma adesso manca lo scoglio più grande: trovare un accordo con il Chelsea. Il club di Londra, infatti, meno di un anno fa ha investito 115 milioni di euro per acquistare Lukaku e non vorrebbe rimetterci. Vero è, però, che un’annata tanto negativo quanto quella appena disputata dal belga non può, per forza di cose, passare inosservata e declassare il suo valore. Ecco perché la soluzione del prestito potrebbe soddisfare anche il Chelsea che vedrebbe così il proprio investimento rivalutato, anche in ottica futura.

Tocca a Ledure, il legale di Lukaku, convincere i Blues. L’Inter aspetta, entro il 30 giugno c’e tempo per organizzare il clamoroso ritorno nella milano nerazzurra di “Big Rom”, ma adesso la palla passa agli inglesi.


💬 Commenti