Inter, rinnovo lontano per Vecino. Partirà già a gennaio?

Scritto da Marco Corradi  | 
Getty Images

Aria di separazione tra l'Inter e Matias Vecino. Il centrocampista uruguagio è insoddisfatto del suo minutaggio sotto la guida di Simone Inzaghi, limitato a 11 apparizioni in Serie A (250' e un gol) e un paio di spezzoni in Champions League, e sin qui non ha mai discusso del rinnovo del contratto in scadenza

La separazione, visti anche i mal di pancia di Vecino e le preoccupazioni espresse a mezzo stampa, sembra ormai scontata e tutto può succedere. In queste ore è infatti tornata in auge la pista che porterebbe al possibile addio dell'ex Fiorentina già nella finestra invernale: uno scenario invocato dallo stesso Vecino, che ha bisogno di un ampio minutaggio per tornare in condizione e rientrare stabilmente nella rosa dell'Uruguay, che si giocherà la qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022.

Al momento nulla è scritto, a maggior ragione perchè l'Inter sembra intenzionata a non effettuare investimenti a gennaio e dunque potrebbe cercare di trattenere tutti i suoi giocatori, ma vista la situazione contrattuale dell'uruguagio un addio anticipato non va escluso, magari con un piccolo indennizzo che genererebbe una mini-plusvalenza. Quel che è certo è l'interesse di vari club per Vecino: oltre alle piste italiane, col Genoa che è andato ad aggiungersi alle già note Napoli, Cagliari e Torino, si registra anche il forte interesse del Betis

Manuel Pellegrini cerca un giocatore con le sue caratteristiche per completare il centrocampo dei biancoverdi, terzi nella Liga e qualificati al 1° turno di Europa League col secondo posto nel girone: una soluzione, quella che porta al Betis, che consentirebbe a Vecino di giocare in una squadra che lotta per traguardi ambiziosi e milita nelle coppe europee. Vedremo quale sarà la decisione dell'uruguagio, mai impiegato nelle ultime sfide e già “lontano” dall'Inter…

LEGGI ANCHE: Vecino sbotta: “La situazione all'Inter non è quella che mi aspettavo”


💬 Commenti