Doppia frenata sul fronte cessione per i nerazzurri

Momentaneamente interrotte le trattative che avrebbero portato Pirola e Pinamonti al Monza

Scritto da Marco Diluca  | 

Il calciomercato, ormai si sa, passa inevitabilmente dalla capacità di saper vendere i propri giocatori, specie per una squadra che, come l'Inter, ha bisogno di chiudere la sessione con un attivo di 60 milioni.

Nei giorni scorsi l'Inter sembrava vicina alla cessione di alcuni giocatori “minori”. Uno di questi è senza dubbio Lorenzo Pirola, giovane dalle belle speranze, mandato a giocare al Monza. Dopo la promozione della società lombarda, gli accordi prevedevano il riscatto totale del calciatore per una cifra di 8 milioni.

Le due società avevano trovato un accordo per uno sconto. Ma le richieste al ribasso del Monza hanno portato la trattativa ad una fase di stallo. I brianzoli offrono 4,5 milioni mentre l'Inter non scende oltre i 7. Le parti si incontreranno nuovamente nella prossima settimana per imbastire una trattativa nuova, facendo decadere il riscatto e  partendo da zero.

Discorso diverso invece per Andrea Pinamonti, le due società hanno già un accordo di base sulla valutazione del calciatore e il Monza è pronto ad offrire i 18-20 milioni richiesti dall'Inter, ma un po' a sorpresa il calciatore ha rifiutato il trasferimento e la trattativa si è interrotta.

Entrambe non sono nelle notizie per la dirigenza,che se vorrà evitare la cessione di pezzi grossi della rosa, dovrà cedere subito e alla miglior condizione possibile i tanti giovani che gravitano intorno al mondo Inter.

LEGGI ANCHE → Inter, giornata importante per Lukaku: summit con il Chelsea


💬 Commenti