Dalla Turchia: "L'Inter su Altay Bayındır per il 2022/23". Cosa c'è di vero?

Scritto da Marco Corradi  | 

La notizia arriva dalla Turchia, e per il momento non trova riscontri o conferme dall'Italia. A riportarla però sono autorevoli testate turche, dunque eccoci qui. Secondo le fonti del Bosforo, l'Inter nella sua ricerca del post-Handanovic avrebbe messo nel mirino un talentuoso ed estremamente interessante portiere turco: si tratta di Altay Bayındır, secondo della nazionale alle spalle di Uğurcan Çakır (accostato, tempo fa, ai nerazzurri) ed estremo difensore titolare del Fenerbahçe.

Bayındır, classe ‘98 e con un contratto in scadenza nel 2023 che difficilmente verrà rinnovato, è senza dubbio uno dei migliori portieri turchi. Fisico statuario (198cm) e grande reattività, si è preso con autorevolezza i pali del Fenerbahçe raccogliendo la difficile eredità di Volkan Demirel, storico portiere dei gialloneri (525 match, 88 in Europa) e della Turchia: un estremo difensore reattivo, rapido e moderno nell’interpretazione del ruolo che piace a molti club, ma è incedibile per il Fener. Tutto però potrebbe cambiare tra un anno: Bayındır non rinnoverà e, con un solo anno di contratto, sarebbe dunque sul mercato per 10-12mln.

In questo scenario, stando a quanto riportano i media turchi, si sarebbe inserita l'Inter. Nei giorni scorsi l'autorevole Hürriyet aveva pubblicato un documento, datato 27 febbraio, con cui Piero Ausilio avrebbe chiesto formalmente al Fenerbahçe di poter discutere col portiere e col suo entourage. Un documento che riporta una firma di Ausilio che non sappiamo essere autentica (Piero non ci ha mai firmato autografi, d'altronde) e che dunque va preso con le pinze. Il feuilleton riguardo ad Altay Bayındır, però, si è arricchito di un nuovo capitolo nella giornata di ieri quando, secondo gli stessi media turchi che avevano riportato per la prima volta la notizia, Ausilio si sarebbe recato in Turchia e a Istanbul per una cena con l'agente dell'estremo difensore del Fenerbahçe: un meeting, quello con Mehmet Ali Caliskan, che sarebbe stato “estremamente positivo”.

Ora come allora, nessun media italiano ha riportato e confermato la notizia, ma non l'ha neppure smentita. E dunque questo alimenta il flusso di notizie dalla Turchia. Stando alle nostre verifiche, Ausilio venerdì si trovava all'estero per una trattativa, ma non siamo riusciti a trovare conferme di una sua presenza in Turchia o di un reale interesse per Altay Bayındır, autore di grandi parate e detentore di uno score di 12 reti inviolate in 35 match nel 2020/21 (31 gol subiti). Riportiamo dunque la notizia così com'è: nel casting dell'Inter per il post-Handanovic e per il portiere da acquistare nel 2022/23 (qualora Radu non dovesse convincere o non trovare spazio), un casting che vede uscire dai radar André Onana (vicinissimo al Lione, 4mln più 1.5mln di bonus) potrebbe esserci anche il turco Altay Bayındır

Che, dopo l'escalation in patria che l'ha visto passare dal modesto MKE Ankaragücü alla titolarità indiscussa nel Fenerbahçe (2019), potrebbe vivere un altro grande salto andando a rinverdire (nel caso) la recente tradizione turca dell'Inter. Vedremo se ci saranno ulteriori sviluppi. 

Il documento con cui Piero Ausilio, secondo Hurriyet, avrebbe chiesto il permesso al Fenerbahçe per contattare Bayindir: realtà o fake news?

💬 Commenti