Il Sacchi di Monza, l'arbitro crea e danneggia l'Inter. E' 2-2

L'Inter a Monza viene fermata sul 2-2 da un gravissimo errore dell'arbitro Sacchi. Un furto in piena regola che danneggia i nerazzurri.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 

L'Inter si ferma, o meglio viene fermata da un gravissimo errore dell'arbitro Sacchi, allo stadio Brianteo di Monza sul punteggio di 2-2 ed è costretta, appunto dal direttore di gara, a fare dei decisi e netti passi indietro rispetto alla bella vittoria di mercoledì sera contro il Napoli.

I nerazzurri giocano una partita decisamente insufficiente, con un primo tempo salvabile e una ripresa davvero troppo brutta per essere vera ma qualsiasi discorso sul gioco (non) mostrato dai ragazzi di Inzaghi passa in secondo piano in presenza del disastro di Sacchi. Al minuto 81, infatti, sul punteggio di 2-1 l'Inter trova la terza rete con una incornata di Acerbi abile a sfruttare un calcio di punizione battuto da zona laterale. Sacchi non ci sta e inventa un fischio addirittura prima che la palla venga messa in rete di modo da vanificare un qualsiasi intervento salvifico del Var. L'errore del direttore di gara è clamoroso e quasi viene da ridere a ripensarci. Il fallo incriminato di Gagliardini, infatti, è fallo di Izzo. Il difensore napoletano stende in area il suo compagno Pablo Marì ma per Sacchi è fallo di Gagliardini. Un bel fischio deciso e il goal del 3-1 dell'Inter è cancellato con un'autentica prodezza di un arbitro scarso e totalmente inadeguato.

La cosa grave, inoltre, è che questi due punti - oggettivamente rubati all'Inter - non torneranno, anzi la classifica dei nerazzurri rimarrà deficitaria senza che le prossime analisi possano essere effettuate sulla base di una partita che, con un arbitro “normale”, sarebbe stata vinta tra mille sofferenze e in maniera quasi eroica. D'altronde si sa che le analisi della stampa nostrana e non vengano influenzate in maniera pesante dal solo risultato finale. L'Inter torna a casa con l'umore a terra per colpa di Sacchi, uno dei tanti arbitri che in Serie A dimostrano di essere inadeguati e presuntuosi, non fermandosi a dirigere la gara ma cercando in tutti i modi di essere protagonisti, ma finendo, purtroppo, per creare casini stante la propria palese incapacità.

In tutto questo, adesso ci attendiamo (rido già) le scuse da parte dell'Aia e le prime pagine dei giornali sportivi di domani, pronti ad evidenziare il gravissimo errore di Sacchi e i due punti derubati all'Inter. In pratica siamo già pronti a vedere quanto successo proprio in questi giorni con il Napoli che, per qualche intervento duro, ma legittimo, su Kvara, ha ricevuto tanti articoli di sostegno anche davanti ad un arbitraggio ottimo di Sozza e davanti ad una sconfitta tanto netta quanto meritata, vista la superiorità mostrata in campo dai ragazzi di Inzaghi. Una superiorità che, senza un arbitro inadeguato e incapace come Sacchi, aveva portato in dote i tre punti per l'Inter, quelli che sono sfumati stasera a causa di una direzione di gara scadente e raccapricciante.

L'Inter viene derubata, questo è sotto gli occhi di tutti. Le scuse di Sacchi, se mai arriveranno, non serviranno a niente perché a Monza è andato in scena un autentico furto ai danni dell'Inter. “Ci hanno fermato” dice Lautaro Martinez sui social. Esatto Toro, ci hanno fermato, o meglio, ci ha pensato direttamente Juan Luca Sacchi.

 


💬 Commenti