Bergomi: “Sbagliato snaturarsi per gli avversari, e Calhanoglu…”

Giuseppe Bergomi ha analizzato la sconfitta di Roma contro la Lazio spiegando come snaturare il proprio gioco in funzione degli avversari sia un errore da non ripetere.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 
Bergomi

Domenica di riflessioni in casa Inter dove continua a tenere banco, giustamente, la pesante sconfitta rimediata venerdì sera contro la Lazio.

Sulla partita ha parlato anche Giuseppe Bergomi, bandiera nerazzurra, il quale si è soffermato sulla tanto discussa soluzione tattica ideata da Inzaghi, cioè quella di mettere Gagliardini in campo in marcatura su Milinkovic Savic: “Snaturare il proprio credo calcistico pensando all’avversario è sbagliato e, in più, la qualità di Calhanoglu in mezzo al campo è mancata all’Inter”.

Sempre lo “zio” ha commentato anche il nervosismo in casa Inter: “Serve meno impazienza. L’Inter deve essere in grado di leggere i momenti, non può pensare di dominare per 90 minuti, quando non c’è spazio bisogna abbassarsi e rinunciare al possesso palla per far uscire gli avversari”.

I nerazzurri di Inzaghi sono tornati da Roma con le pive nel sacco ma questa netta sconfitta ha fatto emergere delle problematiche che, se affrontate e analizzate con capacità, possono portare solamente a qualcosa di positivo. Oggi Inzaghi e il suo staff parleranno alla squadra mostrando i video di quanto accaduto contro la Lazio. Analizzare per ripartire, perché serve una reazione immediata visto che il calendario non fa sconti e l’Inter ha tutte le carte in regola per far sì che la trasferta romana rimanga solo un episodio isolato, a patto di non commettere gli stessi errori, parola di Bergomi.


💬 Commenti