Bergomi: “Inter ingiocabile, può battere chiunque. Calha alla Luis Alberto”

Le parole dello "zio", Beppe Bergomi, sul gioco dell'Inter e i suoi interpreti rilasciate alla Gazzetta Dello Sport

Scritto da Manuel Delon  | 
Bergomi

Un'Inter "ingiocabile". Così Beppe Bergomi l'ha definita nell'intervista rilasciata alla Gazzetta Dello Sport.

Dopo una vittoria schiacciante contro la Roma e alla vigilia di Real Madrid-Inter, lo "zio" ha elogiato i nerazzurri, esaltandone lo stato attuale di grazia e il suo gioco spettacolare: “L’Inter in questo momento è una squadra ingiocabile. Gestisce ogni partita a piacimento, palleggia con personalità e invade la metà campo avversaria con tutti i suoi uomini. Un’azione continua e coinvolgente in cui tutti i giocatori sono protagonisti. La rete di Gagliardini contro lo Spezia ma soprattutto la seconda all’Olimpico danno la misura di quanto sia cresciuta oggi l’Inter: dai e vai continui, di prima, con qualità e velocità. Davvero uno spettacolo. Ripeto, oggi l’Inter è una squadra che può vincere contro chiunque”.

Questo è il frutto, certamente, di un ottimo lavoro di squadra formato anche da ottimi interpreti. E Bergomi ci ha fatto caso: Brozovic è impressionante, sa sempre dove mettersi e interpreta le due fasi di gioco in maniera perfetta. Ha personalità e consapevolezza, è il vero motore della squadra e ormai è diventato un insostituibile. Calha finalmente sta dimostrando di essere un giocatore top e il suo rendimento è sui livelli del miglior Luis Alberto dei tempi di Inzaghi alla Lazio. Poi se Correa è quello che abbiamo visto a Roma, beh allora diventa difficile trovare il modo di fermare questa squadra. Ma sa cosa mi piace di più? La spinta continua dei braccetti di difesa: Bastoni e Dimarco costruiscono un numero di occasioni da gol impressionante”. 
 


💬 Commenti