Champions League, Inter-Bayern 0-2: le pagelle nerazzurre

Scritto da Marco Corradi  | 

L'Inter perde ancora, contenendo il passivo contro lo straripante Bayern di Julian Nagelsmann. Scelte coraggiose di Inzaghi in avvio: fuori de Vrij, Handanovic e Barella, dentro D'Ambrosio, Onana e Mkhitaryan. Scelte che verranno rinnegate in conferenza stampa ("Col Toro giocherà Handanovic, oggi ho fatto solo turnover"), e che non bastano per contenere il Bayern: l'Inter gioca come una provinciale, tutti bassi e si cerca di ripartire, ma i bavaresi impegnano Onana e passano con Sané. Nella ripresa, complici i ritmi bassi dei rivali, l'Inter cresce, ma non appena il Bayern accelera passa: autorete di D'Ambrosio dopo una giocata ad altissima velocità. Finisce 2-0, con un clamoroso errore di Correa nel finale. Ecco le pagelle nerazzurre.

ONANA 6.5 - Primo tempo da urlo: il Bayern lo bombarda di tiri, lui risponde sempre presente e cade solo su un errore difensivo. Rischia lo svarione su un cross deviato da Bastoni, ma il palo lo salva. In generale, ha fatto riscoprire ai nerazzurri il ruolo del portiere: almeno tre interventi decisivi e altissima reattività. C'è un abisso tra lui e Handa, a favore dell'ex Ajax.

D'AMBROSIO 5 - L'anello debole della difesa nerazzurra. Sbaglia completamente la lettura su Sané nell'azione dell'1-0, poi realizza il raddoppio con un'improvvida deviazione. Le sue sfuriate offensive non cancellano una gara decisamente rivedibile, chiusa da esterno alto. 

SKRINIAR 6 - Baluardo difensivo in un'Inter che gioca a pochi metri dalla sua porta. Non commette sbavature e fa quello che può, capitolando solo nella una giocata ad altissima velocità tra Sané e Coman che porta al 2-0. Perchè viene sostituito? (dal 71' DE VRIJ sv - Il Bayern passeggia, non viene mai impegnato). 

BASTONI 5.5 - Jerry ha perso l'impeto e la sicurezza dell'anno scorso. Impaurito e bassissimo rispetto al solito, non riesce a dare il minimo contributo e commette anche un paio di errori rischiosi. (dal 71' DIMARCO - Energia allo stato puro nel finale. Prova, senza esito, a scuotere l'Inter contro in Bayern già in cruise-control). 

DUMFRIES 5 - Prestazione da dimenticare. Sané e Davies lo mettono nel panino e l'olandese va in tilt sin dall'avvio, senza riuscire più a risollevarsi. Impaurito, intimidito e in apnea. Non ci stupiremmo se restasse in panchina contro il Torino. (dal 71' DARMIAN sv - Vista la difficoltà della gara, si piazza nei tre dietro con D'Ambrosio più alto. Non viene mai impegnato. 

MKHITARYAN 5.5 - Schierato al posto di Barella, prova a far valere la sua esperienza internazionale. Un paio di guizzi in avvio e tanti errori nel possesso. 

BROZOVIC 5.5 - L'Inter gioca talmente bassa, nel primo tempo, che si ritrova ad impostare dalla sua area. Si innervosisce e discute a distanza con Inzaghi, che gli chiede di osare di più nelle (inesistenti) linee di passaggio. Serata complicata. 

CALHANOGLU 5.5 - Opaco come nel derby. Esce subito dalla partita, schiacciato da dei ritmi al momento poco congeniali alla sua condizione fisica e dall'intensità del Bayern. (dall'81' GAGLIARDINI 5.5 - In pochi minuti mette in mostra tutto il repertorio: pallone perso in maniera incredibile, recuperato in maniera altrettanto insensata per servire un quasi-assist a Correa. Non è facile per lui: San Siro lo fischia ad ogni tocco di palla). 

GOSENS 5.5 - Avvio incoraggiante, costruendo un paio di azioni, poi si mentalizza su quest'Inter di lotta e non di governo. Nessun acuto, ma condizione fisica incoraggiante. 

LAUTARO 5 - Fatica a rendersi pericoloso e mettersi in moto. Ha una chance in avvio, poi è il penultimo terminale offensivo di una squadra raccolta nella sua metà campo. Subisce un dribbling da Neuer, si becca con Kimmich (anche dopo il fischio finale) e non riesce ad incidere. 

DZEKO 6 - Con Onana è il migliore dell'Inter. Tiene su la squadra e ha qualche guizzo nella zona offensiva, imbeccato proprio dai lanci del portiere. Crolla alla distanza e viene sostituito. (dal 71' CORREA 4.5 - L'ennesimo ingresso disastroso: spreca palloni elementari, si mangia un gol che avrebbe riaperto la partita. 30mln buttati). 

All. INZAGHI 5.5 - Sembra aver studiato la partita del Gladbach, che aveva fermato il Bayern così: linee strette, pochi spazi e scena al portiere. Onana se la prende nel primo tempo, ma la difesa continua a ballare e arriva un 2-0 che sarebbe potuto anche essere più ampio. La sua Inter non convince: intimorita, timida, poco vogliosa, capace di risvegliarsi solo quando il Bayern abbassa i ritmi. Pecca nella lettura della partita: cambi tardivi e privi di senso. Esce tra i fischi e delude anche nel post-gara, quando annuncia il ritorno tra i titolari di Handanovic nonostante l'ottima partita di Onana. Che succede, Simone?


💬 Commenti