Sánchez e Vidal a un bivio: La società vuole rescindere, ma i cileni vogliono restare

I due calciatori arrivano in ritiro Lunedi, entrambi vogliono dimostrare di essere ancora da Inter.

Scritto da Marco Diluca  | 
Foto: inter.it

Il calciomercato è cambiato, questo è risaputo, ultimamente, infatti, una nuova categoria complica notevolmente le scelte societarie, quella degli esuberi. Giocatori non più utili alla causa, spesso con ingaggi pesanti, che condizionano notevolmente la pianificazione del mercato, soprattutto in una situazione delicata come quella dell’Inter.

La società sta attuando, come ormai sappiamo, un notevole abbattimento dei costi. L’obiettivo è ridurre le spese inerenti agli ingaggi del 15% e infatti, dopo aver dimezzato lo stipendio di Kolarov, sta discutendo la rescissione con Nainggolan. Di conseguenza in questi giorni si sta analizzando attentamente la situazione inerente a Vidal e Sánchez, considerando che entrambi percepiscono uno stipendio alto.

Vidal, uomo di fiducia di Antonio Conte, ha disputato una stagione negativa, al di sotto dei suoi standard, realizzando un solo goal (pesante) in campionato ed uno in Coppa Italia. Spesso le sue prestazioni hanno condizionato in negativo le partite, specie in Champions League. Proprio per questo la società vorrebbe rescindere il contratto con l’ex Barcellona.

Ma nelle ultime ore, secondo alcune indiscrezioni, Re Artù vorrebbe a tutti i costi restare a Milano, per dimostrare ad Inzaghi e ai tifosi che può ancora essere decisivo e dare quel tocco in più alla squadra per essere ancora competitiva. A quanto pare anche il tecnico piacentino preferirebbe non privarsi del centrocampista. Tuttavia la situazione è monitorata, con il Boca Juniors alla finestra, che attende il calciatore a parametro zero.

Situazione diversa invece per quanto riguarda il Nino Maravilla, che, al netto dei numerosi infortuni, ha disputato un’ottima stagione, giocando 30 partite e realizzando 7 goal e 7 assist. Spesso Sánchez è stato il classico giocatore che risolve le partite a gara in corso, come nella rimonta contro il Torino e in altre importanti circostanze.

In riferimento a ciò, in questo caso, le valutazioni in viale della Liberazione sono diverse. Sánchez percepisce si uno stipendio molto alto, ma ha dimostrato di poter essere una terza punta di lusso, viste le doti tecniche e l’impatto che ha a gara in corso.

Così Marotta sta provando a spalmare l’ingaggio di 7 milioni per poter ridurre i costi ma in modo tale da trattenere ancora il calciatore a Milano. La situazione, dunque, è in divenire e al momento non ci sono certezze.

Tuttavia i due cileni lunedì saranno in ritiro e mister Inzaghi potrà fare le considerazioni tecniche del caso che, spesso, possono cambiare anche le strategie economiche e societarie.


💬 Commenti