Italia, effetto Kean? No, effetto Barella: azzurri imbattuti da quando c'è lui, in casa e fuori

Scritto da Manuel Delon  | 

Sono mancati ma finalmente stasera si rivedono. I campioni d'Europa, alle 20.45 al 'Franchi', affronteranno la Bulgaria per il match valido per le qualificazioni ai Mondiali che si terranno questo inverno in Qatar.

 

La Gazzetta Dello Sport, alla vigilia del match, ha voluto far sapere che gli azzurri da quando è nato il nuovo arrivo della Juventus, Moise Kean, non hanno mai perso in casa. Interessante - o forse no, ma almeno adesso so che da quando sono nato la nazionale non ha mai perso in terra amica - questo dato. 

 

Ma - decisamente - più interessante quest'altro fatto: da quando Nicolò Barella è entrato nei giri nella nazionale maggiore, i nostri cari azzurri non hanno mai perso una gara. E sì, imbattuti. E in tutto e per tutto: da quando c'è lui, non hanno mai perso una gara in casa in trasferta

 

L'MVP della Serie A, infatti, dal suo debutto con la nazionale, timbrato il 10 Ottobre del 2018 contro l'Ucraina, esattamente la gara successiva all'ultima sconfitta subita dagli azzurri, fino ad oggi, prima della gara che si terrà stasera contro i bulgari, ha raccolto 27 vittorie e 7 pareggi. Ciò significa che da ben 34 partite barella e la nazionale non escono dal campo battuti. E si spera che vada così anche stasera. 

 

Il tutto condito anche da un ottimo e costante rendimento che lo porta di diritto ad essere uno dei titolari indiscussi della squadra campione D'Europa. Ovviamente bravo Kean - nella funzione di talismano porta fortuna -, ma ancor più bravo Barella che la fortuna la porta con le sue giocate
 

A cura di Manuel Delon

 


💬 Commenti