L'impatto di Onana sul mondo Inter: una sola sconfitta con lui titolare

Con Onana titolare l'Inter ha inanellato la striscia, ancora fine essere, di quattro vittorie consecutive

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 

L'Inter, in estate, si apprestava ad iniziare la stagione con la consapevolezza di avere - finalmente -un portiere in grado di mettere in discussione la titolarità di Handanovic. Onana, arrivato quale parametro 0, è stato indicato dalla dirigenza nerazzurra con il futuro numero 1 nerazzurro.

Questa stagione, però, iniziava con il capitano sloveno ancora titolare e il portiere del Camerun più indietro nelle gerarchie ma pronto a subentrare. L'inizio non è stato facile visto che Onana ha esordito solo il 7 settembre contro il Bayern Monaco. Da lì una lunga alternanza con Handanovic chiamato a difendere la porta dell'Inter in campionato e ad Onana il compito di chiudere la saracinesca nelle notti europee, questo fino alla data dell'8 ottobre. L'Inter è di scena a Sassuolo dopo la vittoria casalinga contro il Barcellona ma la panchina di Inzaghi traballa assai e serve assolutamente una vittoria per accorciare le distanze in classifica. L'allenatore piacentino decide che è arrivato il momento di lanciare Onana da titolare in campionato e Andrè ripaga la fiducia del mister.

Da quella data Onana non si è più dovuto accomodare in panchina e i numeri sono dalla sua parte. Con l'ex portiere dell'Ajax in campo, infatti, l'Inter ha perso una sola volta: la partita contro la corazzata Bayern Monaco. Non solo numeri di squadra, anche i numeri personali di Onana sono di tutto rispetto con ben 5 clean sheet nelle 9 partite disputate dal portiere nerazzurro e non può essere un caso che la striscia di quattro vittorie consecutive con cui l'Inter sta riprovando a costruirsi una classifica dignitosa sia coincisa con il momento in cui Onana è stato chiamato, stabilmente, in causa per difendere i pali della Beneamata.


💬 Commenti