Rivoluzione in casa Inter in vista del Bayern Monaco?

Secondo la Gazzetta dello Sport Inzaghi sta studiando le mosse in vista della gara di Champions League

Scritto da Marco Diluca  | 

Dire che non è un buon momento in casa Inter è riduttivo. Le sconfitte contro Lazio e Milan sono pesanti macigni che rischiano di compromettere una intera stagione. Proprio per questo Inzaghi è chiamato a degli aggiustamenti tattici per frenare il carrarmato bavarese che domani assalterà San Siro. A tal riguardo l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport ha riportato importanti indiscrezioni.

-Il compagno di Lautaro 

Nonostante la prova incolore del Derby, il Toro, al momento, è l'unica certezza della squadra. Riprende il discorso con la Champions dopo lo splendido goal ad Anfield dello scorso anno. Il vero dilemma è chi schierare accanto all'argentino, con Lukaku fermo ai box. Nella stracittadina Inzaghi ha scelto Correa, ma contro il Bayern l'allenatore è orientato a scegliere Džeko. Il gigante bosniaco è entrato bene contro il Milan, trovando il goal che ha riaperto il match. Contro i bavaresi Inzaghi partirà con Edin titolare, la sua fisicità e la sua esperienza possono essere risorse importanti in una sfida così delicata. Il cigno di Sarajevo, dunque, sarà il compagno di reparto di Lautaro.

-L'Armeno che va come un treno 

Il centrocampo nelle due sfide contro Lazio e Milan è completamente mancato. Ma rispetto all'anno scorso Inzaghi ha più carte da giocare. Secondo la Gazzetta il tecnico piacentino ha apprezzato notevolmente il modo in cui Mkhitaryan è entrato nel derby. Ma la vera notizia è che l'armeno non insidia Çalhanoğlu ma bensì Barella, apparso sottotono nell'ultima di campionato. Il posto fisso  a centrocampo all'Inter quest'anno è un miraggio, Henrikh scalpita.

-Nessuno vuole essere Robin 

Un po' centrocampo un po' difesa, gli esterni di Inzaghi vanno etichettati in base all'atteggiamento della squadra. Una cosa è certa, la fascia sinistra ha perso un fuoriclasse come Perišić e Darmian ha altre caratteristiche. Ecco che sale in cattedra Robin Gosens, accolto prima come grande colpo di mercato ed etichettato poi come bollito. Gosens ha bisogno di riprendersi questa Inter, e questa Inter ha bisogno di un nuovo padrone della corsia sinistra. Giocare con il contagocce non aiuta, il tedesco deve trovare continuità, così Inzaghi sta pensando di schierarlo titolare. Il Bayern attacca a pieno organico e gli spazi in campo aperto sono la specialità della casa.

-È un Inter InDifesa 

Senza troppi giri di parole, questa squadra difende malissimo. I tre centrali monumentali nelle scorse stagioni, in questo disastroso avviare, sembrano dei birilli, Inzaghi deve trovare un funzionamento a questo. Già alla sfida rispetto contro la Lazio i suoi hanno abbassato il baricentro, ma ciò non è bastato ad evitare la disfatta. Contro i bavaresi ci sarà la necessità di trovare il giusto equilibrio. Bastoni , spaesato e fuori condizione, lascierà il posto a Dimarco , che con la sua rapidità può essere un'ottima soluzione per seguire un uomo i supersonici attaccanti tedeschi e per impostare con rapidità in fase di possesso. Ieri Inzaghi ha strigliato pesantemente i suoi, ma Handanovič sembra ancora intoccabile. I tifosi chiedono a gran voce la titolarità di Onana, che per il momento non è prevista, quella si che sarebbe una vera rivoluzione.

LEGGI ANCHE →A Milano arriva il Bayern Monaco, un panzer bavarese per Inzaghi


💬 Commenti