C'era una volta uno slovacco, un olandese e un italiano: la nuova arma della difesa di Inzaghi

Scritto da Matteo Tombolini  | 

Chi ben comincia è a metà dell'opera, dice un detto. Ed è così, soprattutto dopo un secco 4-0 che non lascia spazio a critiche o interpretazioni. Quella vista sabato è un Inter che ha continuato il percorso iniziato con Conte, una squadra compatta e senza ombre. Tuttavia, è la prima partita del campionato, è facile emozionarsi, soprattutto vedendo lo scivolone della Juve.

Quello che ha sorpreso, senza ombra di dubbio, è la solidità difensiva. Abbiamo lasciato i  Campioni d'Italia con la migliore difesa del campionato e l'abbiamo ritrovata con lo stesso appiglio, concentrazione e compattezza. Skriniar, De Vrij e Bastoni sono la conferma che il duro lavoro, prima di Conte, e poi di Inzaghi quest'estate, abbia dato i suoi frutti e, anzi, abbia cementato ancor di più il legame fra i giocatori stessi.

Inter-Genoa, la moviola de La Gazzetta dello Sport: "Regolare il gol di  Skriniar" - TUTTOmercatoWEB.com
Skriniar, esultanza per il gol contro il Genoa

Eppure, qualche differenza con la difesa di Conte c'è e si vede: gli esterni della difesa a 3, Skriniar e Bastoni, sono più alti, vengono quasi a sovrapporsi a Darmian e Perisic, creando una superiorità numerica schiacciante. Il lato negativo, si è visto, è nelle ripartenze: un paio di volte, difatti, con un solo passaggio ben assestato, la squadra avversaria ha saltato il nostro centrocampo e si è trovata con la difesa sguarnita di un difensore, rischiando grosso.

Il pressing alto, tuttavia, sembra divertire, non c'è più quell'attesa spasmodica dietro alla linea di centrocampo, quei ripetuti passaggi orizzontali fra i giocatori della difesa, c'è più verticalizzazione e anche gli stessi difensori partecipano attivamente alla manovra. Che questo sia poi applicabile a tutte le partite, è impensabile, ma ben venga il gioco propositivo e divertente.

Basti pensare alle due imbeccate di Bastoni fin dentro all'area del Genoa o la presenza costante di Skriniar vicino alla manovra di Barella… insomma, la difesa non solo non ha subito gol, ma ha anche quel quid in più rispetto alle passate stagioni. E questo è un upgrade di Inzaghi, indubbiamente. 


💬 Commenti