Inter, torna lo spettro delle cessioni

La Gazzetta Dello Sport evidenzia le difficoltà economiche in vista del mercato estivo

Scritto da Marco Diluca  | 

“ Abbiamo messo in sicurezza la società” questa la frase ripetuta come un mantra da dirigenti e tifosi dopo il caos degli stipendi non pagati, culminato con le ormai note cessioni eccellenti. Peccato che, a quanto pare, questa sicurezza è durata come la neve ad agosto, poco tempo.

La Gazzetta Dello Sport riporta notizie preoccupanti, facilmente deducibili dai conti in rosso dell'Inter che hanno addirittura stabilito un record nella storia della Serie A, la situazione è tutt'altro che rientrata, ed è già caccia al nome (o ai nomi) dei sacrifici da immolare come tributo in nome dei debiti che continuano a scuotere il mondo Inter.

Possibile già a gennaio un ulteriore taglio dei costi, la dirigenza vorrebbe cogliere al balzo l'insurrezione cilena di Sanchez , che con banali post sottolinea la volontà di cambiare aria, l'Inter dal suo canto, sarebbe felice di sbarazzarsi di un pesante ingaggio di 7 milioni per un giocatore che gioca una partita al mese, potrebbe anche garantire una buona uscita.

Ma le dolenti note si preannunciano per giugno. Come riporta la rosea, nella prossima stagione l'Inter avrà bisogno di cento milioni, e siccome la strada è quella dell'autofinanziamento, va da se che le soluzioni devono venire necessariamente dalle cessioni. I più  indiziati, per questioni non solo tecniche ma anche anagrafiche, sono Lautaro, Bastoni, Skriniar e Barella, sui quattro si stanno portando avanti i discorsi di rinnovo (già concretizzato per Bastoni) anche per avere una posizione contrattuale più forte in vista di eventuali cessioni.

Grossi interrogativi, a questo punto, fanno riferimento anche alla permanenza di Marotta , il direttore sarebbe disposto a lavorare in situazioni disastrose come quelle della scorsa estate? Difficile rispondere. L'unica soluzione sarebbe una cessione di Suning , solo così si potrebbe pensare di creare il parco giocatori. Ma al momento, per l'ennesima volta, gli Zhang sono spariti nuovamente nei meandri dell'impero cinese. La situazione è delicata, speriamo nei prossimi mesi, di ricevere notizie inerenti ad una cessione che, questa volta si, metterebbe in sicurezza il club.


💬 Commenti