Bilancio Inter, le parole di Marotta e Antonello

Dopo Zhang, hanno parlato anche i due a.d. Marotta ed Antonello: "Il mercato di gennaio sarà nel segno della sostenibilità". Ed il CEO Corporate: "Lo stadio sarà uno dei pilastri del futuro".

Scritto da Mattia Bianchi  | 
getty Images

Bilancio Inter, le parole di Marotta ed Antonello

Dopo Steven Zhang, hanno parlato i due a.d. del Club, Marotta ed Antonello. Il responsabile dell'area sportiva ha detto: “Mercato di gennaio? Tutte le offerte che giungono vanno esaminate con lungimiranza. Lo scenario del calcio italiano è cambiato: rincorriamo il concetto di sostenibilità. C'è una involuzione in termini economico-finanziari del nostro movimento calcistico. Nel calcio non è che chi più spende, più vince. La competenza è fondamentale. L'Inter è migliorata tantissimo fuori dal campo, nel management e in tutte le aree del club. C'è una squadra invisibile attorno ai calciatori che dà una forte spinta a tutto il club. Il progetto nerazzurro è ambizioso: abbiamo la consapevolezza che partecipiamo alle competizioni per raggiungere il massimo”. 

Antonello: “Lo stadio sarà uno dei pilastri fondanti per il club del futuro”

Il CEO Corporate Alessandro Antonello si è soffermato invece sulla questione stadio e sponsor di maglia. “Lo stadio è uno dei pilastri per il futuro del club, un progetto che portiamo avanti dal 2019. Abbiamo ascoltato cittadini e tutti coloro coinvolti in questa idea progettuale. Restiamo positivi, è fiducioso anche il Sindaco Sala riguardo al dibattito pubblico. Qualora non ci sarà un parere positivo o se ci fossero richieste che andrebbero a stravolgere l'idea di partenza, dovremmo pensare a un'idea alternativa che abbia comunque come risultato avere un impianto con elevati standard europei e che garantisca risorse al club. Sponsor di maglia? Abbiamo numerosi interlocutori, non c'è un settore specifico sul quale ci stiamo rivolgendo. I partner possibili devono fare le dovute valutazioni. Ci auguriamo di chiudere quanto prima questo capitolo". 


💬 Commenti