Inter, Correa: "Sogno la Champions, ma prima lo scudetto"

L'attaccante nerazzurro: "Ho avuto qualche problemino muscolare che mi ha fermato, ma la gente e i compagni mi hanno accolto alla grande"

Intervistato in esclusiva da “Il Corriere dello Sport”, Joaquin Correa analizza questi suoi primi mesi a Milano con la maglia nerazzurra. Mercoledì sera è stato in campo per tutti i 90 minuti di campionato contro lo Spezia. 

Così l'attaccante argentino: "La Champions? Un sogno. Prima però voglio vincere lo scudetto. È il nostro obiettivo. 

Ho avuto qualche problemino muscolare che mi ha fermato, ma la gente e i compagni mi hanno accolto alla grande. Qui sto bene e ho tanta voglia di togliermi delle soddisfazioni". 

Prosegue: “Quando in estate si diceva che potevo venire, tanti ragazzi mi hanno scritto per convincermi. E’ stata una spinta in più per dire di sì. Lautaro già quando eravamo insieme in Coppa America mi diceva che dovevo raggiungerlo, poi hanno iniziato Calha e Vidal...”. 

Poi su Inzaghi: “La sua è stata una spinta importantissima. Avevo altre soluzioni, ma ho fortemente voluto lavorare di nuovo con lui. E’ un grande allenatore, uno che ti fa stare bene. Alla Lazio ha ottenuto ottimi risultati e ha costruito un gruppo molto unito nel quale tutti sapevano ciò che potevano dare. È un tecnico ambizioso, perfetto per l’Inter”. 

Infine: “Sono stato benissimo a Roma e tutti mi hanno trattato alla grande, ma anche Milano è un posto bellissimo e quella interista è una piazza super. Mi spingere a dare ancora di più”.


💬 Commenti