L'Inter batte lo Spezia e trova la terza vittoria consecutiva

Brozovic, Lautaro e Sanchez a segno nel 1-3 del Picco

Scritto da Marco Diluca  | 
Lautaro e Perišić durante Spezia-Inter, fonte: Profilo Twitter Inter

In attesa di Milan-Genoa l'Inter fa il suo dovere e batte lo Spezia, tornando in testa alla classifica

Terza vittoria di fila per l'Inter, che batte lo Spezia e trova tre punti fondamentali, che permettono ai nerazzurri di essere ancora padroni del proprio destino. Lo Spezia, in casa, è sempre una squadra ostica, e durante la prima mezz'ora l'Inter non è mai riuscita a tirare in porta. Ma al 31' la svolta, Brozovic trova D'ambrosio sul secondo palo che fa la sponda in area, lo stesso croato con un perfetto inserimento libera il tiro, e di prima insacca sotto l'incrocio. Primo gol in questo campionato per il croato e partita sbloccata.

Nel secondo tempo i liguri entrano in campo con un piglio diverso, il neo entra Agudelo prova subito a mettere in difficoltà la retroguardia nerazzurra. Ma l'Inter sale nuovamente in cattedra e riprende a macinare gioco, sprecando alcune occasioni. Al 60' Lautaro e Sanchez prendono il posto di uno spento Dzeko e di Correa . Proprio il Toro al 73' trova il gol dello 0-2. Perisic va via sulla sinistra con un tacco, palla in mezzo e deviazione di Martinez , che trova il suo quindicesimo gol in campionato.

L'Inter è in controllo della partita, e a più riprese sfiora il terzo gol. Ma una gara che sembrava essere chiusa improvvisamente viene riaperta da Maggiore. All' 88' il centrocampista spezzino trova un gol spettacolare, con un tiro potente che sbatte sul palo e finisce all'incrocio dei pali. Lo Spezia nei minuti finali tenta l'assalto finale lasciando spazio aperto ai nerazzurri che per questioni di centimetri non riescono a segnare.

Ma al 93' gli uomini di Inzaghi chiudono definitivamente i giochi. Lautaro Martinez raccoglie un pallone invitante e lancia i suoi in contropiede, il Toro entra in area e serve chirurgicamente Sanchez che batte Provedel, palla in buca e partita chiusa. Nel complesso una buona prestazione dell'Inter, sempre in controllo della partita e con la tranquillità della grande squadra che sa di poter segnare in qualsiasi momento. L'unico neo è il gol preso in ottica differenza reti, ma nel complesso la prova è positiva. Inzaghi può sorridere, l'Inter è viva ed è padrona del proprio destino.

LEGGI ANCHE→ Epic Brozo, Lautaro decisivo, le pagelle di Spezia-Inter


💬 Commenti