L’Inter ritrova il suo incubo Rodrygo, come finirà questa volta?

Rodrygo Goes è il vero e proprio incubo dei nerazzurri

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 
Rodrygo Goes in azione con il Real Madrid

Questa sera al Santiago Bernabéu l’Inter scenderà in campo contro il Real Madrid con la qualificazione agli ottavi di Champions League in tasca.

In un match valevole “solo” per il primo posto del girone, i nerazzurri vogliono portare a casa una vittoria di blasone che sarebbe anche il coronamento di un lungo percorso, finalmente culminato con la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta. L’avversario, come è normale che sia, non è dei più agevoli, anzi è la squadra che ha vinto più volte la Champions League. Ad aggiungere ulteriormente del pepe alla sfida c’è un giocatore che milita nel Real Madrid e che - nonostante la giovane età - è già diventato un incubo dei nerazzurri.

Rodrygo Goes, infatti, è l’ultima stellina brasiliana arrivata in Europa. Ha 21 anni e già da due stagioni incanta il pubblico dei “Blancos” con giocate da capogiro. L’Inter, però, ne sa più di tutti. Delle 7 reti messe a segno da Rodrygo in Champions League, 3 sono stati realizzate contro i nerazzurri in 3 scontri diretti, per la classica media perfetta di un goal a partita. Come se non bastasse tutte queste marcature si sono rivelate decisive. Nello scorso dicembre una rete di Rodrygo regaló al Real Madrid la vittoria per 3-2 ai danni degli uomini di Antonio Conte che avevano realizzato una splendida rimonta dallo 0-2. A settembre, sempre nei minuti finali, il classe 2001 aveva gelato il pubblico di San Siro regalando la prima vittoria nel girone ad Ancelotti. Invece nel novembre 2020 Rodrygo aveva distrutto i sogni di gloria di una rimonta nerazzurra in 10 uomini firmando la rete del 2-0 che, di fatto, aveva chiuso la partita.

L’Inter ritrova Rodrygo, nella speranza di riuscire a spezzare la maledizione per cui ogni volta che il talento ex Santos incontra i colori nerazzurri va a segno.


💬 Commenti