Marotta pianifica il mercato di Gennaio

Nandez e Jovic nel mirino della dirigenza nerazzurra

Scritto da Marco Diluca  | 

Beppe Marotta ha parlato al Festival Dello Sport a Trento, e le sue parole, come sempre, hanno lasciato il segno. Il direttore ha ribadito nuovamente l'ambizione di raggiungere la tanto sognata seconda stella, e ha parlato di “regali” per Inzaghi nel mercato di riparazione, scatenando i titoli dei mass media circa i nomi dei possibili giocatori che dovrebbero approdare in nerazzurro a Gennaio.

Ad emergere, sono stati due nomi già circolati nella sessione estiva di calciomercato: Nandez e Jovic. L'attaccante serbo è un ritorno di fiamma, già in estate era stato vicinissimo all'Inter, in patria davano la trattativa in dirittura d'arrivo, ma alla fine l'operazione di mercato non si è concretizzata. Nel frattempo un'altra stagione incolore è iniziata per il giocatore al Real Madrid, dove Carlo Ancelotti praticamente non lo vede, infatti ha giocato appena 85 minuti.

Jovic può dire la sua in questa Inter, come alternativa a Dzeko e Lautaro, interscambiabile con entrambi. L'operazione chiaramente è da intendere a costo zero, viste le ormai note difficoltà economiche dell'Inter, ma il calciatore non ha proprio spazio, e dunque anche il Real avrebbe l'interesse di risolvere la situazione, e visto l'ottimo rapporto tra i due club, la pista può essere abbastanza calda per un prestito, con forme da stabilire.

Nandez è stato il classico tormentone del calciomercato estivo, promesso all'Inter da tempo, è arrivato alla rottura con Giulini, che, dopo la cessione di Lukaku, ha alzato le pretese economiche, rendendo, di fatto, l'operazione impossibile. Ma a Gennaio il presidente del Cagliari non potrà tirarsi indietro, e l'Inter vorrebbe imbastire una trattativa simile a quella della Juventus con Locatelli, prestito con riscatto fissato tra due stagioni, come contropartita nello scambio potrebbe essere inserito Satriano, che tanto interessa ai sardi.

Nandez potrebbe essere il tocco in più al centrocampo interista, potrebbe garantire quell'equilibrio che spesso manca, inserendo polmoni e corsa per assistere Brozovic che ormai viene schermato da tutti gli allenatori avversari. Le due operazioni dipendono da un solo fattore, la rescissione contrattuale dello scontento e lungodegente Sanchez, che liberando il suo pesante ingaggio, permetterebbe ai nerazzurri di chiudere queste due operazioni. Insomma, l'Inter naviga a vista, come recita una canzone : Seconda stella a destra, questo è il cammino… 


💬 Commenti