Inter, quando la terza maglia diventa un totem: quante vittorie per i nerazzurri

5 vittorie e 1 sola sconfitta (contro il Real Madrid), imbattuta in campionato: questi i numeri della terza maglia dell'Inter in questi primi quattro mesi di stagione.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 
La terza maglia con la quale l'Inter ha sconfitto il Bologna 6-1 (Instagram)

Negli ultimi anni la terza maglia dell'Inter era stata protagonista di risultati insoddisfacenti, impossibile dimenticare la sconfitta di Europa League a San Siro contro il Beer Sheva nella stagione 2016 / 2017 o la sconfitta contro il Parma di Dimarco, sempre tra le mura amiche, nel 2018. Ma in questa stagione il vento è cambiato. 

I nerazzurri, in versione “black” ma con molteplici varietà di colori fluorescenti al centro della maglia, hanno indossato in molte occasioni la terza divisa in questa fase finale del 2021, ben sei volte su venticinque incontri disputati. Numeri ancora più speciali se si considera che la stagione nerazzurra è ufficialmente iniziata il 21 agosto (Inter vs Genoa 4-0) e la terza divisa è stata presentata a metà settembre, proprio a ridosso del match contro il Bologna nel quale ha fatto il proprio esordio ufficiale. La terza maglia, però, ha il merito di portarsi appresso delle statistiche davvero positive e favorevoli per l'Inter.

L'esordio, infatti, è stato strabiliante e totalmente in controtendenza rispetto alle stagioni passate: 6-1 in casa contro il Bologna con il primo assist da giocatore dell'Inter di Dumfries e la prima doppietta da interista di Dzeko. Anche l'esordio in Champions League della maglia “nera con banda colorata” è stato positivo: 3-1 ai danni dello Sheriff Tiraspol e prima vittoria casalinga nella massima competizione europea dopo quasi due anni. Successo, tra le altre cose, che ha permesso ai nerazzurri di inanellare una serie di tre vittorie consecutive che ha poi permesso agli uomini di Inzaghi di ottenere la qualificazione agli ottavi di Champions League dopo un decennio. 

Vidal dopo il goal del vantaggio contro lo Sheriff Tiraspol in occasione dell'esordio della terza maglia in Champions League

Non solo l'esordio è stato positivo per la maglia maglia dell'Inter dato che i nerazzurri, in versione “nera con banda colorata” hanno solo vinto in campionato. Oltre al roboante 6-1 ai danni del Bologna, sono arrivate - in ordine di tempo - tre vittorie contro Empoli, Napoli e Torino. Successi, a modo loro, fondamentali per raggiungere il primato in classifica che Brozovic e compagni vogliono mantenere stretto. In toscana furono D'Ambrosio e Dimarco a mettere a segno le reti che regalarono la vittoria all'Inter permettendo alla Beneamata di reagire dopo il pareggio interno contro la Juventus. Calhanoglu, Perisic e Lautaro Martinez, tutti vestiti di nero con banda colorata, ribaltarono il vantaggio iniziale di Zielinski assicurando ad Inzaghi il primo successo in un big match e l'inizio della rimonta. Infine un destro precisissimo di Dumfries, ieri sera, è valso il prezioso 1-0 ai danni del Torino con cui la terza maglia dell'Inter ha permesso al club meneghino di mantenere invariato il distacco dal Milan, regalandosi un Natale da capolista. 

L'unica sconfitta dell'Inter con la propria terza maglia è arrivata a Madrid in un match dove i nerazzurri erano già qualificati agli ottavi di finale e hanno comunque disputato un'ottima partita, dimostrando di meritarsi palcoscenici importanti come il Bernabeu.


💬 Commenti