Inter, tutti i movimenti dei Primavera. E non solo...

Scritto da Marco Corradi  | 

Il calciomercato dell'Inter riguarda i giocatori della prima squadra, ma non solo. La società nerazzurra vanta moltissimi giocatori sotto contratto e gli stringenti limiti d'età delle categorie giovanili comportano un significativo esodo ogni anno, con molti giocatori in vetrina e/o destinati al salto tra i professionisti. Andiamo dunque a ripercorrere questi movimenti nel “sottobosco” nerazzurro: alcuni di loro vi saranno già noti (Franco Carboni al Cagliari), altri decisamente meno. 

PRIMAVERA, TUTTI I GIOCATORI IN USCITA

Fuori-età, fuoriquota e non solo. Destreggiarsi sulle uscite della Primavera richiede grande abilità, e non a caso ci sono giornalisti che la seguono quotidianamente sul mercato e non solo come l'ottimo Fabio Alampi (seguitelo qui). Lo scudetto vinto dai ragazzi di Cristian Chivu, ovviamente confermato, ha portato a un'autentica rivoluzione: la Primavera interista era ricca di giocatori sotto-età (2004 e 2005), ma questo non ha ridotto i trasferimenti ruolo per ruolo.

Ha lasciato l'Inter il miglior portiere del campionato Primavera, William Rovida (2003): per lui l'avventura in Serie C con la Carrarese (prestito). Si apprestano a farlo il centrale Fabio Cortinovis (2002, Latina) e Alessandro Silvestro (2002, Pro Vercelli), mentre sono già ufficiali gli addii di Andrea Moretti (2002, Pro Sesto) e Andi Hoti (2003, Friburgo II in terza serie). Cessione a titolo definitivo per Lorenzo Villa (2003) che passa alla Primavera della Sampdoria, ed è arci-noto il trasferimento di Franco Carboni (2003) al Cagliari in prestito con diritto di riscatto (7.5mln) e controriscatto (9mln). Aria d'addio anche per Mattia Zanotti (2003), dopo uno sfortunato finale di stagione: l'Inter lo presterà, con società di B e C interessate. Dovrebbe restare invece Fontanarosa (2003), già visto nelle prime amichevoli stagionali. 

Addii importanti anche a centrocampo, con l'Inter che perderà giocoforza i grandi protagonisti dell'attuale stagione: se il futuro di Cesare Casadei (2003, 20 gol stagionali da mezzala) è ancora un rebus, col Torino interessato e una porticina che porta alla permanenza come giocatore aggregato alla prima squadra e fuoriquota in Primavera, altri giocatori hanno trovato squadra. Mattia Sangalli (2002) al Lecco, Francesco Nunziatini (2003) al San Donato Tavernelle, Riccardo Boscolo Chio (2002) e Nicolò Radaelli (2003) alla Pro Sesto, Lorenzo Peschetola (2003, Foggia). Tutti in prestito, così come partirà in prestito Giovanni Fabbian: molti club di Serie B su di lui, dalla Ternana al Frosinone passando per Reggina e Perugia. 

In attacco, invece, addio per Fabio Abiuso: nonostante le reti decisive per la rimonta col Cagliari, non è stato riscattato ed è tornato al Modena. Dovrebbe lasciare anche Dennis Curatolo: nessun contratto da professionista per l'ex U18 (19 gol e due chiamate in prima squadra), che ora si guarda attorno tra piste italiane (Sassuolo) ed estere (Zurigo, Mechelen ed Olympiacos). Piste italiane invece per Jurgens (2003): Pisa e Parma sull'estone, che può partire a titolo definitivo. Valentin Carboni (2005), aggregato probabilmente alla prima squadra come quinta punta, sarà la nuova stella della Primavera e del 4-3-1-2 di Chivu. Con lui Iliev, Grygar, Zuberek (già visti quest'anno) ed occhio a due potenziali gioiellini: il portiere greco Botis (2004) e l'irlandese Kevin Zefi (2005). 

EX PRIMAVERA: TUTTE LE USCITE

Ovviamente l'Inter deve piazzare anche ex Primavera e giocatori che hanno fatto parte delle giovanili e sono rientrati dai prestiti. Al momento sono ufficialmente esuberi nerazzurri i difensori Edoardo Sottini (2002), Samuele Uccellini (2003) e Davide Zugaro (2000), oltre ai centrocampisti David Wieser (2002), Christopher Attys (2001), Jacopo Gianelli (2001), Mattia Mirarchi (2002) e Matteo Silvano (2003) e alle punte Matias Fonseca (2001) e Riccardo Goffi (2001). Oltre a loro, è in cerca di squadra Samuele Mulattieri (2000): Reggina e Frosinone se lo contendono. Situazioni più intricate per Agoumé (2002) e Salcedo (2001), con la Cremonese che si allontana dal primo e il Palermo sulle tracce del secondo.

Passando a chi è già partito e/o verrà ufficializzato nei prossimi giorni, sono arcinoti i trasferimenti di Stankovic e Oristanio al Volendam, Satriano all'Empoli, Radu alla Cremonese e Seba Esposito all'Anderlecht, così come quello di ufficializzare di Lorenzo Pirola alla Salernitana in prestito con diritto di riscatto (5mln) e controriscatto (8mln). Zinho Vanheusden, invece, ripartirà dall'AZ (prestito secco). Hanno salutato anche Persyn (FC Eindhoven), Pompetti (Südtirol), Squizzato (Renate), Bagheria (Recanatese) e Vezzoni (Pro Patria), tutti in prestito. Addio definitivo per il fratello d'arte Christian Dimarco (triennale), per Gavioli (Reggina), Corrado (Ternana) e Lorenzo Moretti (Avellino), gli ultimi due con recompra. 


💬 Commenti