Agoumè: "Sono maturato, non sono lo stesso giocatore"

Il calciatore francese si presenta ai suoi nuovi tifosi

Lucien Agoumè si presenta in conferenza stampa come nuovo giocatore del Brest. Il centrocampista francese ha scelto con personalità il numero 10. Queste le parole del giocatore nerazzurro in prestito in terra francese: 

"Al Brest c’è un bel progetto, ho parlato con il tecnico e il direttore sportivo e penso che sia la scelta migliore per me. Sono qui per dimostrare cosa posso fare. Non ho mai avuto la chance di mostrare le mie qualità in Francia, ho fatto solo sei mesi al Sochaux prima dell'Inter. Sono partito per l'Italia molto giovane e penso di aver preso la decisione giusta. Torno per mettermi in gioco nella Ligue 1, ho pensato fosse una buona opportunità per dimostrare cosa posso fare prima di tornare in Italia”.

"Da quando sono andato all'Inter sono molto maturato, non penso di essere lo stesso calciatore. Ho lavorato molto a livello tatticamente e fisico ed ho anche preso qualche chilo. Dimostrerò quello che posso fare. Allenandomi ogni giorno con giocatori così sei obbligato a metterti allo stesso livello nella preparazione. Mi ha aiutato molto stare con questi giocatori e allenatori nelle ultime due stagioni. Futuro? Io e il club abbiamo un progetto comune, c’è questo anno di prestito, cercheremo di assicurarci che vada bene e che raggiungiamo i nostri obiettivi comuni”.

"Lo Spezia? Ho giocato una quindicina di partite, quando ho avuto la chance ho provato a sfruttarla. Credo di aver fatto delle buone partite ma le decisioni spettano al tecnico. Io ho sempre lavorato per provare a giocare il più possibile. E' stata una buona esperienza, oggi ho deciso di fare qualcosa di differente". 

"Il livello del campionato francese si è alzato, l'arrivo di giocatori come Messi e prima Neymar ha elevato la competizione e il seguito. Il numero 10? Per me la cosa importante è il campo, era libero e l'ho preso".

 

Francesco Tagliagambe


💬 Commenti