La Pazza Inter è tornata! Partita al cardiopalma e piena di brividi, ma alla fine i nerazzurri portano a casa la qualificazione

Ranocchia e Sensi scacciano i fantasmi

Scritto da Marco Diluca  | 
Ranocchia durante il Goal. Fonte: Profilo Twitter Inter

L'Inter batte l'Empoli, in una partita piena di sofferenza, e vola ai quarti di Coppa Italia Frecciarossa dove incontrerà la vincente di Roma - Lecce.

Doveva essere una partita tranquilla e senza storia, ma quando c'è di mezzo l'Inter, la tranquillità è un miraggio. La gara inizia subito male, con un infortunio incredibile di Correa dopo due minuti. Entra Sanchez, e le cose vanno nel migliore dei modi, un Inter piena zeppa di seconde linee, domina la gara. Al 13°, dopo un dai e vai tra Vidal e Dumfries, l'olandese, con un cross morbido, trova la testa del Nino Maravilla, uno a zero. Il primo tempo si conclude con un Empoli non pervenuto, e un Inter in totale controllo.

Ma l' Empoli è una squadra con una forte identità di gioco. Andreazzoli fa due cambi, e la formazione toscana entra con un'altra testa, l'Inter, invece, resta negli spogliatoi. Al 61° Bajrami trova il goal del pareggio, e un Inter imbambolata, subisce al 76° il classico goal della tragedia, con un colpo di testa di Cutrone che Radu , di tacco, infila in porta. Disastro.

Inzaghi decide di cambiare subito, dentro Barella , Çalhanoğlu e Perišić al posto di Vecino , Vidal e Darmian . Ma i nerazzurri non trovano la giusta serenità, al 77° Džeko rileva Gagliardini , ma la squadra continua a non girare. Il tempo scorre, e lo psicodramma sta per consumarsi. Ma al 91° la svolta. Dumfries fa la torre su una palla sporca, e Andrea Ranocchia il doppia aspetta rimbalzo, e in mezza rovesciata , realizza un gol straordinario che salva l'Inter da una figuraccia.

Arrivano, protagonista, i tempi supplementari, e il vero protagonista della serata entra in campo. L'Inter ha bisogno di un centrocampista, per osare equilibrio ad una squadra troppo sbilanciata. L'unico centrocampista disponibile e Sensi, che non doveva essere della sfida, visto l'imminente trasferimento alla Sampdoria . Ma Inzaghi è un uomo di campo, e la scelta è quasi obbligata, così Stefano lascia momentaneamente la valigia, ed entra in campo. Il calcio è strano dice qualcuno, e così l'uomo che non ti aspetti decide il match. Al 104° Sanchez servono una palla invitante a Sensi , da fuori area, calcia, palla in buca e Inter ai quarti.

Le tante assenze si sono viste, nella fattispecie, l'assenza di Brozović e del terzetto difensivo. Inzaghi dovrà far tesoro di questa partita, nel prossimo turno di Serie A , l'Inter se la vedrà col Venezia (covid permettendo) mentre il Milan giocherà contro la Juventus . Vecino non ha creduto nel ruolo di vice Brozovic, Sensi, invece, ha scritto la storia della partita. Il ragazzo è ormai della Sampdoria, ma chissà, questa partita incredibile gli cambierà ormai scenario del mercato?


💬 Commenti