Fiorentina-Inter, una partita speciale per un giocatore speciale

Scritto da Manuel Delon  | 

La serie A non si ferma, da domani sera partirà il turno infrasettimanale valida per la quinta giornata di campionato con Fiorentina - Inter, in programma alle 20.45 al Franchi. Una gara importante per i nerazzurri per continuare sull'onda di questo ottimo avvio di stagione, e speciale per uno - altrettanto speciale - di loro: Christian Eriksen.

Come ben sappiamo, a causa della tragedia fortunatamente evitata avvenuta il 12 giugno durante la prima sfida dei gironi degli Europei, il nostro amato centrocampista nerazzurro non sarà presente domani sera. Ma non per questo la gara in questione ne perde del suo valore. Perché, come non ci si può dimenticare di lui, non ci si può dimenticare dell'importanza simbolica che ha per questo straordinario giocatore.

Se ben ricordate, dopo vari tentativi - per modo di dire - di Conte per cercare di collocare Eriksen all'interno del gruppo durante l'inverno non andati benissimo, a fine gennaio l'ex tecnico nerazzurro ha provato a discostarsi dai suoi ideali e decise di schierarlo titolare come mediano (o play basso) nel match di Coppa Italia contro la Fiorentina, giocato al Franchi.

L'esperimento andò bene, l'Inter vinse per 2-1 e passò ai quarti di finale dove poi avrebbe incontrato il Milan e - impossibile da dimenticarsene - il danese, con una magica punizione, si prese il cuore di tutti e diede il via ad un meraviglioso capitolo a tinte nerazzurre che vide lui come protagonista, quale poi portò alla conquista dello scudetto.

Ritornando al presente, seppur domani non ci sarà, l'incontro di domani sarà a maggior ragione più importante del solito. Non ci sono solo dei punti in palio. C'è una gara importante per una persona, un uomo, speciale da onorare, da vincere per lui. Perché è così che si fa in una squadra. Ed Eriksen fa parte di questa squadra, dell'Inter


💬 Commenti