Inter-Empoli: tra turnover, insidie e una occasione per Radu

Radu verso l'esordio da titolare: il portiere nerazzurro difendere la porta dell'Inter nel turno di coppa Italia contro l'Empoli

Scritto da Luca Mercuri  | 

Vigilia di Coppa Italia che sorride ai nerazzurri. In meno di una settimana è arrivata la vittoria contro la Juventus in Supercoppa Italiana all’ultimo minuto e l’inaspettato allungo sul Milan arrivato dopo il sofferto pareggio con l’Atalanta grazie alla vittoria dello Spezia contro i rossoneri.

La Coppa Italia però è un obiettivo stagionale e la gara contro l’Empoli non va sottovalutata ma può essere l’occasione per chi ha giocato meno di mettere minuti nelle gambe e di mettersi in mostra per avere più spazio nei futuri impegni.

Sensi è vicino alla Sampdoria e per questo non dovrebbe giocare nonostante lo scarso minutaggio racimolato in questa stagione.

Vista l’assenza di Brozovic, prima volta in stagione senza Croato, dovrebbe partire dal primo minuto Arturo Vidal che con caratteristiche differenti può ricoprire quel ruolo. Turno di riposo per Barella che farà spazio a Gagliardini mentre il terzo slot dovrebbe essere occupato da Calhanoglu con Vecino che scalpita.

Davanti occasione per Correa insieme ad uno tra Sanchez e Lautaro.

Dietro c’è l’imbarazzo della scelta. Dimarco partirà titolare o come braccetto di difesa o come esterno di centrocampo. Ranocchia indosserà la fascia di capitano e guiderà la difesa in cui dovrebbe partire titolare anche D’Ambrosio.

In porta dovrebbe esserci spazio per Radu visti gli straordinari di Handanovic contro gli orobici.

Turnover massiccio ma la rosa profonda dei nerazzurri permette di effettuare molti cambi. 

L’Empoli magistralmente allenato da Andreazzoli è avversario impegnativo, in campionato sta viaggiando verso una tranquilla salvezza e non sono mancate le vittime illustri, Juventus su tutte.

È verosimile che i toscani vogliano dire la loro anche in Coppa Italia e sicuramente non rinunceranno a cuor leggero alla vetrina di Coppa.

L’obiettivo quarti è fondamentale per rimanere in corsa su tutti i fronti ma è necessario anche far tirare il fiato ai titolari e sarebbe auspicabile evitare i supplementari.

La vittoria con la Juve ha avuto come prevedibili ripercussioni sulla gara di domenica sera. I nerazzurri di Milano hanno si giocato una partita gagliarda con i nerazzurri di Bergamo ma hanno anche palesato di soffrire le fatiche di coppa.

Il menù del prossimo fine settimana prevede il big match tra Juve e Milan e per l’Inter, con una partita in meno ma ancora a distanza di sorpasso, l’impegno contro il Venezia potrebbe essere una ghiotta occasione di incrementare il suo vantaggio.

Il diktat è quindi chiaro, la Coppa Italia è un obiettivo ma bisogna preservare le energie per la corsa scudetto.

 

Luca Mercuri


💬 Commenti