Inter e Milan contro il Comune di Milano, lo stadio si allontana

Inter e Milan contro Sala: si valuta la possibilità di fare lo stadio tra San Donato Milanese, Segrate e Sesto San Giovanni.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 
Rendering nuovo stadio, fonte: Gazzetta dello Sport

Non sembra essere vicino l'esito felice della trattativa che dovrebbe portare Inter e Milan ad avere un nuovo stadio a Milano.

Nonostante anni di negoziazioni con varie società disposte ad intervenire per mettere a disposizione delle milanesi una nuova struttura all'avanguardia e al passo con i tempi che corrono e con un nuovo impianto, la cattedrale di Populous, ancora in vita, ma che prosegue con un andamento troppo lento, il Comune di Milano è ancora restio e sia Inter che Milan stanno perdendo la pazienza. Come riporta Corriere della Sera, le due società stanno valutando l'idea di farsi il proprio stadio in un comune limitrofo al capoluogo lombardo.

Le opzioni sul tavolo riguardano la possibilità di un trasferimento di Inter e Milan in un comune tra, San Donato Milanese Segrate e Sesto San Giovanni, nel tentativo di incontrare un sindaco che sia maggior disposto a sostenere il progetto stadio. Cionostante Sala, sindaco di Milano, ritiene di aver fatto tutto quanto in suo potere ma le due società non sono d'accordo e sono arrivate ad un periodo di riflessione dove prende sempre più piede l'idea di abbandonare la città di Milano. 

I vantaggi, infatti, di abbandonare la città sono quelli di costi decisamente meno dispendiosi e, soprattutto, il non dover prendere la decisione finale - difficile - di abbattere un impianto storico come San Siro.


💬 Commenti