L'Inter crolla alla Dacia Arena, l'Udinese si impone per 3-1

Terza sconfitta per gli uomini di Inzaghi in appena sette giornate di campionato

Scritto da Marco Diluca  | 

L'Inter crolla per l'ennesima volta e perde una partita che rischia di pregiudicare seriamente l'intera stagione. Terza sconfitta in appena sette giornate, tutte contraddistinte dall'aver preso tre goal, un campanello d'allarme ormai chiaro, l'Inter non c'è. La partita era pure iniziata bene per i nerazzurri, in grado di trovare il vantaggio dopo appena quattro minuti grazie allo splendido goal di Barella su punizione.

Dopo il vantaggio il nulla cosmico, con i padroni di casa che sfoderano tutte le doti fisiche e tecniche e che al 22' trovano il meritato goal del pareggio grazie ad una autorete di Škriniar che devia in rete una punizione da posizione defilata calciata da Pereyra. L'Inter è completamente in bambola e al 30' si materializza una scena che difficilmente si vede in campionati professionistici, Inzaghi sostituisce Bastoni e Mkhitaryan, già ammoniti, con Dimarco e Gagliardini, caos totale.

Il primo tempo finisce con l'Inter nettamente in affanno e scarica sotto tutti i punti di vista. Al rientro dagli spogliati la squadra prova a reagire, ma senza creare occasioni da goal, la partita è spumeggiante, con continui di fronte e con i friulani che ripartono pericolosamente in contropiede, al 72' Deulofeu colpisce il palo, mettendo a nudo la fragilità difesa dei nerazzurri.

Al 79' la svolta che cambia decisamente la partita, de Vrij entra al posto di Acerbi , dopo pochi minuti l'olandese regala il calcio d'angolo ai padroni di casa, ancora de Vrij perde clamorosamente la marcatura di Bijol che tutto solo di testa realizza il suo primo gol in Serie A e porta in vantaggio i suoi. Al 93' l'Udinese chiude definitivamente i giochi con Arslan che mette in rete di testa al culmine dell'ennesimo contropiede da manuale.

L'Inter è completamente allo sbando e perdere una partita prima della sosta è davvero complicato costringendo la squadra a vivere un periodo di pressione che può essere fatale per l'intera stagione. Non si salva nessuno in questa Inter troppo brutta per essere vera, dal mister, poco lucido e in preda al panico, al reparto difensivo in versione horror con 11 goal presi in sette partite. È crisi totale in casa Inter, e in Viale della Liberazione c'è fermento.

 


💬 Commenti