L'impresa non arriva ma gli applausi sì: Inter-Liverpool 0-2

Il racconto della sfida di andata degli ottavi di Champions tra Inter e Liverpool.

Scritto da Manuel Delon  | 
Calhanoglu, Inter - Liverpool, fonte: profilo Twitter Inter

Perdere non è mai bello ma se lo si fa in un certo modo non è poi così brutto. L'Inter perde a San Siro contro il Liverpool per 2-0, grazie alle reti Firmino e Salah, però non si può certo dire che questo ritorno agli ottavi di Champions League, dopo 10 anni dall'ultima volta, non sia stato stupefacente.

I nerazzurri stasera hanno tenuto una prova degna della loro storia, andando oltre per gran parte del match alla differenza enorme che scorre tra le due squadre. A tratti meritando pure il vantaggio. Sempre con coraggio e orgoglio, mettendoci l'anima.

Nel primo tempo, infatti, gli uomini d'Inzaghi e quelli di Klopp si sono giocati l'incontro ad armi pari. Con l'Inter che non ha snaturato il suo modo di giocare e ha provato sempre a fare la partita, creando anche occasioni pericolose. Come la traversa colpita da Calhanoglu alla mezz'ora. A fronte di un Liverpool che ha tenuto il campo in maniera spaventosa - sembravano il doppio - e risposto agli attacchi dei nerazzurri in maniera decisa ma non abbastanza per la difesa meneghina, ben attenta.

Nelle ripresa, l'Inter aumenta ancora di più il passo. Per mezz'ora c'è solo lei, a condurre il gioco con audacia e una consapevolezza clamorosa. Da gigante. A un certo punto, i reds non riescono più ad uscire dalla loro metà campo. Tuttavia la precisione - maledetta lei - è l'unica cosa che manca ai nerazzurri stasera. E lo sappiamo: il calcio, a volte, è crudele e premia chi è più preciso di chi è più bravo. E così al 77' gli uomini di Klopp si portano in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo grazie al subentrato Roberto Firmino, e qualche minuto doppio raddoppiano con Salah. 2 opportunità nel secondo tempo, 2 gol.

E questo è il racconto della gara, poi però bisogna soffermarsi sulla prova dell'Inter. Bisogna sottolineare che quella che stasera abbandona il campo di San Siro sconfitta ha stupito tutti - interisti e non -, ha reso onore ad un ritorno agli ottavi di Champions che mancava da un decennio e fiero il popolo nerazzurro: solo tanti applausi. 

 

LEGGI ANCHE: Inter-Liverpool 0-2: una super-prestazione non basta. Le pagelle 

 


💬 Commenti