Giovine Inter: Fabbian in gol, Carboni si prende il Cagliari?

Scritto da Marco Corradi  | 

C'è un'altra Inter, oltre a quella che ha sconfitto 4-3 la Fiorentina in un finale al cardiopalma. Si tratta della Giovine Inter, di tutta quella sequela di talenti ed ex Primavera che hanno lasciato il club nerazzurro per tentare di imporsi in Italia o all'estero. Ecco il recap di questo turno di campionato.

I PORTIERI: TRE GOL SUBITI PER STANKOVIC

Filip Stankovic vive un'altra giornata da dimenticare, in un Volendam che è ultimo in Eredivisie con 6pti in 11 gare, a -2 dallo spareggio-salvezza. Contro l'Heerenveen arriva un altro ko, un 3-1 nel quale il nerazzurro ha colpe soprattutto sulla prima rete, partendo in evidente ritardo. La difesa continua a ballare, con 31 gol subiti in 11 partite. Out per infortunio (al gomito) Radu (Cremonese), non schierati Rovida (Carrarese, mai impiegato) e Bagheria (Recanatese). 

I DIFENSORI: FRANCO CARBONI MVP NEL CAGLIARI

Sorride Franco Carboni, che gioca la seconda consecutiva da titolare nel Cagliari ed è il migliore dei rossoblù, ko contro l'Ascoli. Incisività nei cross e precisione difensiva per l'italoargentino, che gioca 76' di ottima qualità. Insufficiente Lazaro nel Toro, vittorioso a Udine, mentre torna in panchina Pirola (Salernitana) ed è out per infortunio Vanheusden (AZ): lo rivedremo nel 2023, prosegue la sua sfortuna. Capitolo-Serie C: assist per Vezzoni (Pro Patria) contro la Virtus Verona, quarto ko consecutivo da titolare per Sottini in una Triestina che è terzultima con 7pti in 10 gare e il peggior avvio della sua storia. Panchine per Silvestro (Pro Vercelli), A. Moretti (Pro Sesto) e di fatto Zugaro, che gioca un solo minuto nel Sangiuliano City. Capitolo-estero: sempre titolare Hoti nel Friburgo II, che vince ancora ed è 5° in 3.Liga, terza dall'inizio per Persyn nell'FC Eindhoven che è quarto in Eerste Divisie. 

I CENTROCAMPISTI: FABBIAN IN GOL

Prosegue la stagione d'oro di Giovanni Fabbian, rivelazione della Serie B: il gioiello classe 2003, mai in panchina con Pippo Inzaghi, trova il 4° gol in 10 gare nella Reggina, che perde 3-2 contro il Perugia e vede allontanarsi la vetta. Buona partita per Oristanio nel Volendam, nonostante il ko, mentre Sensi sfodera una prestazione-horror nella sconfitta del Monza contro il Milan e viene giustamente sostituito. Ancora out Agoumé (Troyes), fa panchina Pompetti (Sudtirol). Capitolo Serie C: 76' per Wieser nella vittoria della Pro Sesto sulla Pro Vercelli e 58' per Squizzato nel Renate che pareggia 0-0 contro l'Albinoleffe. Non impiegati Peschetola (Foggia), Nunziatini (San Donato Tavernelle) e Sangalli (Lecco), con questi ultimi che rappresentano un ossimoro: per l'ex Livorno si tratta della prima panchina stagionale, mentre Sangalli non ha mai visto il campo in dieci giornate.

GLI ATTACCANTI: MALES, TRIS D'ASSIST

Il grande protagonista in attacco è Darian Males: l'esterno, in forza al Basilea come l'anno scorso, sfodera tre assist nel 3-1 contro il Winterthur ed esce tra gli applausi. Resta a secco Satriano, nella giornataccia dell'Empoli contro la Juventus, restano in panchina invece Salcedo (Bari) e Seba Esposito (Anderlecht). Per quest'ultimo la svolta potrebbe essere all'orizzonte, dopo l'esonero di quel Felice Mazzù che prima l'aveva voluto fortemente e poi l'aveva "scaricato" nonostante l'ottima prestazione contro il West Ham: i biancomalva hanno deciso di cambiare, visto il 12° posto con 16pti in 14 gare e i continui ko. Fonseca (Imolese) in gol nell'infrasettimanale, mentre Mulattieri subentra nei 26' finali nel Frosinone che batte il Bari. Si chiude, infine, la stagione di Colidio nel Tigre: per lui 7 reti e 7 assist in 42 presenze, con l'ottimo score di 5 reti e 5 passaggi vincenti nella Superliga Argentina che ha visto il Matador qualificarsi alla Copa Sudamericana. Ora rientrerà all'Inter, verosimilmente per essere ceduto: il suo contratto scadrà il 30 giugno. 


💬 Commenti