Nuovo stadio: si viaggia verso l'assegnazione a Populous

Scritto da Marco Corradi  | 

Sono settimane decisive nella corsa al nuovo stadio di Milano. Il progetto, che sembrava congelato per i dubbi dell'amministrazione-Sala sulla situazione dei proprietari dei club e le prospettive economiche e tecniche, in realtà avanza sottotraccia. Come riporta il Corriere della Sera, al netto delle smentite, si viaggia verso l'assegnazione a Populous: mancano ancora le firme, ma sarà questo lo studio incaricato di progettare il futuro stadio di San Siro. 

“La Cattedrale”, progetto visionario e futurista, prevederà lo studio milanese One Works ad occuparsi degli spazi commerciali e la MCA Architects di Mario Cucinella scelta per la parte degli uffici “green” che garantiranno sostenibilità e ampio respiro al progetto. Si vocifera, si legge sul Corriere, di un'assegnazione subito dopo le elezioni, che vedono la giunta-Sala in netto vantaggio: già all'indomani del voto sono previsti incontri coi progettisti, nei quali potrebbe essere annunciata la decisione.

Il progetto-Populous, esteticamente molto più accattivante con quelle forme che ricordano la facciata del Duomo, prevede la salvaguardia della tribuna arancione e di una curva (con torre) del vecchio Meazza, un parco da 106mila mq e volumetrie allo 0.51. Sull'iter approvativo della giunta, con rotta verso il 2026, si legge sul Corriere “pesano ancora una volta le situazioni proprietarie dei club. E i loro orizzonti”.

 


💬 Commenti