Inter, patto tra i senatori: restano tutti e si punta alla stella

Lautaro, Skriniar, Bastoni, Barella e Dumfries hanno deciso di restare tutti a Milano per il bene comune: vincere lo scudetto e arrivare alla seconda stella.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 
Škriniar e Barella dopo il gol, fonte: Profilo Twitter Inter

Milan Skriniar, nonostante un’estate in cui è sembrato per lunghi tratti essere piu un giocatore del PSG che dell’Inter, resterà a Milano. Steven Zhang ha deciso di togliere dal mercato il roccioso difensore slovacco ma c’è di piú.

Come racconta Gazzetta dello Sport, i senatori nerazzurri hanno deciso di siglare un patto interno: rimaniamo tutti quest’anno, c’e da riportare a casa lo scudetto. Ecco quindi che Barella, Lautaro e Bastoni hanno sempre spento sul nascere qualsivoglia interesse da club stranieri e su Dumfries il Chelsea non ha mai trovato una apertura. Allo stesso momento Skriniar, che sembrava quello più vicini a lasciare Milano, non ha mai fatto nessuna pressione alla società nerazzurra per accettare la corte del Psg, anzi. Proprio su questo argomento i parigini hanno presentato l’ultima offerta da 60 milioni di euro più una contropartita tecnica dal nome ancora sconosciuto ottenendo la solita risposta dell’Inter: no, Skriniar non è in vendita. Adesso per lo slovacco sono già iniziati i discorsi per rinnovare il contratto attualmente in scadenza tra meno di dodici mesi e in casa Inter si respira grande fiducia, merito anche di chi, dalla bicicletta, proprio non ha voglia di scendere, chiosa il quotidiano.

I senatori nerazzurri firmano il “patto scudetto”: restano tutti alla corte di Inzaghi per provare a scucire il tricolore dalle maglie del Milan e siglare la seconda stella.


💬 Commenti