Giovine Inter: prima da titolare per Pirola, non bene i portieri

Scritto da Marco Corradi  | 

C'è un'altra Inter, oltre a quella che ha sconfitto Barça e Sassuolo. Si tratta della Giovine Inter, di tutta quella sequela di talenti ed ex Primavera che hanno lasciato il club nerazzurro per tentare di imporsi in Italia o all'estero. Ecco il recap di questo turno di campionato.

I PORTIERI: GOLEADE PER STANKOVIC E RADU

Hanno vissuto una domenica complicata Ionut Radu e Filip Stankovic. Il rumeno assiste all'ennesima goleada subita dalla sua Cremonese, che perde 4-1 contro il Napoli: due grandi interventi per Radu, ma anche un errore in uscita (tardiva) sulla rete di Simeone. Arriva a 19 reti subite in 9 gare, mentre proseguono le difficoltà del Volendam in Eredivisie: l'Ajax vince 4-2 e Filip Stankovic arriva a 27 gol incassati, con una media di tre reti subite a partita. Qualche incertezza per il serbo, che sbaglia sul secondo gol, ma al tempo stesso evita un passivo più ampio con tre belle parate. Pomeriggi difficili per Radu e Filip, mentre Rovida continua a non giocare in Serie C: la Carrarese lo schiera in Coppa Italia e, nonostante la rete inviolata e un rigore parato nel ko (ai rigori) contro l'Entella, lo manda in panchina in Serie C. Stesso destino per Bagheria (Recanatese), fuori dal campo dopo sei titolarità consecutive. 

I DIFENSORI: PRIMA DA TITOLARE PER PIROLA

Debutta da titolare e 90' in campo per Lorenzo Pirola nella Salernitana, che sconfigge 2-1 il Verona: prestazione in chiaroscuro per il centrale, colpevole nell'azione del gol gialloblù, ma elogiato da Nicola per aver “sfruttato la sua occasione”. Continua a giocare con continuità Lazaro, sufficiente (a sinistra) nel Torino che pareggia 1-1 contro l'Empoli. Inizia a giocare Zinho Vanheusden con l'AZ, dopo l'assaggio di settimana scorsa: 27' in UECL contro l'Apollon Limassol, 28' in Eredivisie contro l'Utrecht. In Eerste Divisie, torna titolare Persyn nell'FC Eindhoven. Rientro dall'infortunio, invece, per Andi Hoti: mezz'ora nel ko del Friburgo II (3.Bundesliga) contro il RW Essen. Solo due minuti per Franco Carboni (Cagliari), panchina in C per Silvestro (Pro Vercelli) e Moretti (Pro Sesto). Giocano titolari Sottini (Triestina) e Zugaro (Sangiuliano City), solo mezz'ora invece per Vezzoni nella Pro Patria. 

I CENTROCAMPISTI: QUARTA DA TITOLARE PER ORISTANIO, FABBIAN E SENSI VINCENTI

Quarta consecutiva da titolare per Gaetano Oristanio nel Volendam, tuttora ultimo in Eredivisie e sconfitto dall'Ajax (4-2). Gioca e vince Giovanni Fabbian, che viene eletto MVP della Reggina nel mese di settembre e mantiene la vetta della Serie B. Vittoria e prestazione sufficiente per Stefano Sensi nel Monza: tanta qualità nella zona offensiva e qualche disattenzione nel non possesso per lui. Non convocato Agoumé nel Troyes, mentre gioca solo una ventina di minuti Pompetti nel Sudtirol di Bisoli. In Serie C, proseguono le difficoltà di molti nerazzurri: Sangalli è titolare (con gol) nel Lecco in Coppa Italia, ma viene panchinato in campionato. Stesso destino per Squizzato (Renate), mentre Peschetola (Foggia) gioca 33' contro il Gelbison e Nunziatini (San Donato Tavernelle) continua ad essere titolarissimo e fornire buone prestazioni. Fuori dal progetto della Pro Sesto Wieser: dopo la titolarità nella prima di campionato e quella sconfitta per 6-1, non ha più giocato. 

GLI ATTACCANTI: PANCHINA PER SATRIANO ED ESPOSITO

Settimana così così per gli attaccanti nerazzurri. Il migliore è Facundo Colidio, ormai titolarissimo nel Tigre ed autore di un assist nella vittoria contro l'Independiente: per lui 7 gol e 7 assist stagionali e tante riflessioni da fare. Tornerà all'Inter il 31 dicembre, con un contratto in scadenza il 30/6: sarà rinnovo, con un nuovo prestito, oppure cessione immediata? Va in panchina invece Martin Satriano, e Destro che lo sostituisce segna l'1-1 dell'Empoli con una stupenda rovesciata. Situazione difficile per Sebastiano Esposito nell'Anderlecht, con un minutaggio esiguo: 4' in Conference e panchina in campionato. Solo 26' per Males nel Basilea, che perde contro il Lugano ed è ora 7° nel torneo svizzero (su dieci) a -11 dallo Young Boys.  19' per Salcedo nel Bari, che sconfigge il Venezia e guida la Serie B in tandem con la Reggina. Una decina di minuti, invece, per Mulattieri (Frosinone) e Fonseca (Imolese). 


💬 Commenti