Cagliari-Inter 1-3, i nerazzurri d'orgoglio rimangono in piedi fino all'ultimo

L'Inter batte per 1-3 il Cagliari portando così la sfida per lo scudetto all'ultimo round.

Scritto da Manuel Delon  | 

Fino all'ultimo sangue. L'Inter batte il Cagliari per 1-3, rispondendo al successo odierno dei cugini rivali sull'Atalanta, rimandando danze e festeggiamenti e protraendo la lotta per lo Scudetto fino all'ultima giornata di campionato.

Senza tanti giri di parole, la partita di stasera ha visto i nerazzurri all'assalto nel primo tempo chiuso con uno striminzito 0-1 di vantaggio firmato da Darmian e in gestione dell'incontro nella ripresa, riuscendo a tenere a bada i rossoblù vogliosi di avere qualche speranza in più di non retrocedere, tanto da riuscire ad accorciare le distanze con Lykogiannis e mettere molta pressione in avanti, rifilandogli altre due reti a carico di Lautaro Martinez.

Nulla di personale - più o meno - nei confronti del Cagliari, era una questione d'orgoglio. Quella di stasera è stata la prova della forza di volontà dell'Inter che, nonostante la vittoria del Milan ai danni della Dea equivalente con ogni probabilità alla loro conquista del campionato, avvisa ai rivali e a tutti coloro che l'hanno seguita in questa serata che fino a quando la campana non darà il rintocco finale, lei rimarrà in piedi a lottare e a crederci fino all'ultimo millesimo di secondo.
 

LEGGI ANCHE: Buongiorno Campioni d'Italia 


💬 Commenti