Inzaghi: “Dobbiamo dare il 120%. Lotta scudetto? Saranno le...”

La conferenza stampa di Simone Inzaghi alla vigilia di Inter-Empoli.

Scritto da Manuel Delon  | 
Inzaghi e Brozovic

Siamo arrivati agli ultimi giri di boa. Dove non è più ammesso commettere errori ed è obbligatorio dare il massimo per tentare il tutto e per tutto, a prescindere da come andrà.

Così dovrà essere sempre fino al termine del campionato. Così dovrà essere anche domani sera, alle 18.45, per l'Inter che andrà ad affrontare l'Empoli di Andreazzoli a San Siro. E Simone Inzaghi lo sa bene. Così, infatti, il tecnico nerazzurro ha presentato la sfida: “Sarà una di quelle partite molto insidiose. LʼEmpoli è una squadra di qualità. Hanno già centrato il loro obiettivo e proprio per questo dovremo essere bravi a fare una partita molto attenta. Dovremo tirare fuori il 120%”.

Di seguito ha dedicato qualche parola sulla sfida precedente contro l'Udinese: “Sono soddisfatto della prestazione di Udine. Abbiamo dimostrato grande personalità e grande determinazione. Era quello che volevamo e sono contento di come sia andata”.

Successivamente è toccato l'argomento più caldo, la lotta scudetto: “Durante queste ultime partite, io credo che gli aspetti tattici verranno un po’ meno e saranno le motivazioni a fare la differenza. Il mio compito e quello dello staff dev’essere quello di incidere al meglio sulla squadra, su quelle che sono le nostre possibilità. La corsa è contro noi stessi e tutto il resto non ci deve toccare; ne tantomeno ci deve interessare quando gli altri giocano”.

Infine, ha rivolto un pensiero di gratitudine nei confronti dei tifosi: “Abbiamo un pubblico meraviglioso e sappiamo che ci seguono sempre. Siamo sicuri che domani i tifosi ci daranno quel qualcosa in più. Lo si è visto anche ad Udine dove ci siamo sentiti a casa nonostante fossimo in trasferta”.

 

LEGGI ANCHE: Il metodo Pintus: dall'Inter di Conte al Real Madrid di Ancelotti 


💬 Commenti