Dimarco al Corriere dello Sport: "Campionato difficile, dovremo dimostrare chi siamo"

Il terzino dell'Inter: "Contano le partite con i tre punti in palio e per quelle saremo pronti"

Intervistato da “Il Corriere dello Sport”, Federico Dimarco ha analizzato questa stagione che tra pochi giorni aprirà ufficialmente i battenti. 

Così il terzino sinistro nerazzurro: “Contano le partite con i tre punti in palio e per quelle saremo pronti. Le nostre facce all’ultima al Meazza davanti ai nostri tifosi le hanno viste tutti e noi abbiamo dimenticato il dispiacere di quel giorno. Quest’anno dobbiamo mettere la testa bassa e dimostrare quello che valiamo. Con il lavoro puntiamo ad arrivare agli obiettivi che ci siamo imposti”. 

Continua: “Lukaku? Romelu è un attacca importante che è contento di essere tornato in un gruppo sano, bello e divertente. Tutti noi sappiamo e conosciamo il ragazzo che è: ha voglia di lavorare, è forte e speriamo che ci dia una mano insieme agli altri attaccanti che abbiamo”. 

Poi: “Skriniar? Io suo amico stretto e voglio che rimanga all’Inter perché non uno più forti difensori d’Italia, ma d’Europa”. 

Infine: "Sarà un campionato difficile, diviso in due parti, con una lunga pausa per il Mondiale in Qatar. Bisognerà sfruttare tutti i momenti della stagione, conquistare più punti possibili cercando di limitare gli errori e le distrazioni. 

Tutte le squadra si sono rinforzate e si stanno rinforzando: la Juve ha fatto un mercato di alto livello, noi pure, ma il Milan è un’ottima squadra e poi ci sono la Roma, la Fiorentina, il Napoli…".


💬 Commenti