Inter - Lazio: 2 a 1 per i nerazzurri e vetta della classifica riconquistata

L'Inter conquista l'ottava vittoria di fila contro una Lazio mai doma. Nerazzurri che creano tanto ma la risolvono solo con una incornata di Skriniar su assist di Bastoni.

Scritto da Filippo Rivani Farolfi  | 

L'Inter fa il suo esordio in questo 2022 riprendendo da dove aveva lasciato, e cioè vincendo. Lo fa in maniera sofferta contro una Lazio poco incisiva in attacco ma mai doma.

Gli uomini di Inzaghi approcciano benissimo la partita facendo girare il pallone, anche grazie alla - solita - impeccabile regia di Brozovic. Sanchez conferma il suo ottimo periodo di forma e si abbassa spesso per legare il gioco. Una sua verticalizzazione lancia in porta Lautaro Martinez che fredda Strakosha, prima che il Var annulli. L'Inter c'è, è in forma come a fine 2021 e trova il vantaggio con un mancino spaziale da fuori area di Bastoni. Sembra l'inizio di una partita comoda, ma il trio Skriniar, De Vrij e Handanovic combina una frittata e Immobile ne approfitta per fare 1-1. I nerazzurri tornano alla carica e la vincono con un colpo di testa perentorio di Skriniar su assist al bacio di Bastoni, proprio lui. Gli ultimi minuti sono di sofferenza pura con la Lazio che preme per trovare il pari ma, in concreto, non crea alcun pericolo ad Handanovic. 

3 punti d'oro per iniziare l'anno nel migliore dei modi. L'Inter sorpassa il Milan che per una manciata di ore si era trovata in testa alla classifica ma con ben due partite in più rispetto alla banda di Inzaghi. I nerazzurri dimostrano di essere sempre in un ottimo momento di forma. Tante le occasioni create cin Dumfries ormai nel pieno del gioco e con un'altra prestazione decisamente sufficiente. Brozovic, come al solito, impeccabile e una nota di merito a Gagliardini. Il centrocampista ex Atalanta, infatti, ha dovuto sopperire l'assenza di Calhanoglu e, soprattutto, ha avuto il difficile compito di arginare Milinkovic Savic. Compito, peraltro, svolto egregiamente, tanto che il centrocampista serbo non si è praticamente mai fatto vedere se non per un aggancio tanto elegante quanto bello ma anche inutile. Sanchez ancora una volta fondamentale nel suo modo di interpretare le partite e cioè avvicinandosi al centrocampo, pronto ad imbeccare Lautaro Martinez o Dumfries.

Inzaghi, inoltra, può sorridere per le notizie che giungono dal reparto offensivo: Lautaro Martinez non è stato ammonito e quindi potrà giocare la Supercoppa di mercoledì contro la Juventus. Correa e Dzeko sono perfettamente disponibili e potranno rendersi utili nelle prossime partite.

L'Inter centra l'ottava vittoria di fila e inizia l'anno nel migliore dei modi: vincendo, da grande squadra, e contro un avversario forte come la Lazio che nel girone d'andata aveva costretto i nerazzurri ad una sconfitta davvero pesante da digerire. I ragazzi di Inzaghi dimostrano di avere la mentalità delle grandi squadre e di avere gli attributi necessari per giocare ad alti livelli.

Sconfitta vendicata, vetta della classifica riconquistata e morale bello alto per la sfida di mercoledì contro la Juventus.


💬 Commenti