Inter, l'agente di Radu: "Si rialzerà. Se avesse giocato di più..."

Oscar Diamiani sul secondo portiere nerazzurro, suo assistito: "Mi auguro che possa giocare ad Udine"

Intervistato da “Tuttosport”, Oscar Damiani analizza il momento difficile di Ionut Andrei Radu, secondo portiere dell'Inter nonché suo assistito. 

L'estremo difensore romeno è stato artefice del grande errore che ha regalato il 2-1 al Bologna nel recupero di mercoledì sera, complicando non poco la strada ai nerazzurri nella lotta scudetto.

Così il procuratore: “Dagli errori si cresce, può capitare. È successo a Buffon e Donnarumma. Ovviamente col Bologna era una partita importante, questo incide di più. Si deve però dire che uno che non gioca mai, e scende in campo nel match decisivo, sente molta pressione addosso. La tensione per un giovane è alta. Si può pensare che se avesse disputato 3-4 gare in questa stagione, mercoledì sarebbe stato più tranquillo”. 

Di seguito: "Gli ho mandato un messaggio per rincuorarlo. Mi auguro che possa giocare ad Udine, per dimostrare tutto il suo valore. Le capacità di Radu non devono essere messe in discussione. A Genova sanno quanto è forte. Stare due anni senza giocare ed essere lanciati nella mischia in una partita come quella di Bologna, non è facile. Senza colpevolizzare nessuno, l'errore rimane. Ma da ex calciatore penso proprio che se avesse giocato un po' di più, questo infortunio, forse, non sarebbe capitato. 

Certamente Handanovic non è uno che dice: "Fate giocare il secondo". Vuole giocarle tutte. Inzaghi ha preso le sue decisioni. Voglio però sottolineare le belle parole del tecnico nerazzurro su Radu. Non ha colpevolizzato il ragazzo, se l'Inter avesse segnato il 2-0, tutto questo non sarebbe successo. Queste parole aiuteranno Andrei a superare il momento". 

Poi: “L'allenamento è una cosa, la partita un'altra. Quel pallone è rimbalzato male, forse poteva calciarlo di destro. Anche in passato l'Inter si era trovata nella medesima situazione. Si ricorda di Padelli? Non era scarso, ma la disabitudine al giocare può influenzare le prestazioni”. 

Infine sul futuro di Radu: “Probabilmente le strade con l'Inter si separeranno. I nerazzurri, da oltre un anno, hanno già preso una scelta che prevede l'ingaggio di Onana. Anche questo psicologicamente non aiuta. Non devono essere delle giustificazioni, né si devono cercare scuse: il messaggio più importante è che Andrei è molto forte. Si rialzerà”.


💬 Commenti