Ancelotti, da giovane tifoso interista fino a quel provino con la maglia neroazzurra

Dalle parole di ieri in conferenza fino alla gioventù di Carletto, vicino a vestire la maglia dell'Inter

Scritto da Luca Colantoni  | 

Nell'edizione odierna il quotidiano spagnolo El Mundo Deportivo approfondisce le parole di Carlo Ancelotti nella conferenza stampa di ieri in vista della partita di questa sera.

Queste le parole del tecnico dei Blancos:

“E' vero che da piccolo faceva il tifo per l'Inter?”

"Ero tifoso dell'Inter ma poi ho cambiato per varie ragioni. Feci anche un provino prima di andare alla Roma. Mi ha sempre creato simpatia, il derby è sempre stato speciale e con molto rispetto".

Insomma, l'Inter era nel cuore di Carletto che poi, ironia della sorte, vinse tutto con il Milan, prima sul campo poi in panchina.

Il quotidiano spagnolo però, tornando sulle parole di stima per i neroazzurri, ripercorre la carriera da calciatore di Ancelotti dove, ancora alle prime esperienze, era stato molto vicino a vestire la maglia interista.

Viene riportato che nel 1978 Ancelotti fece un provino per l'Inter in una partita contro l'Herta Berlino disputando un'ottima gara. Il giocatore venne però scartato per via del suo prezzo troppo elevato e rimandato al Parma, per poi essere ceduto alla Roma. Riguardo ciò Ancelotti: 

"Avevo solo 19 anni, quando sono entrato nello spogliatoio e ho visto Altobelli e Anastasi, me la son fatta sotto. I giorni che ho passato allenandomi con loro sono stati una gioia, ma anche una tortura".

Vengono anche riportate le parole di stima nei confronti di una bandiera neroazzurra:

“Nella vita devi avere dei modelli e per me erano mio padre e Mazzola”.

Il destino volle che fu proprio Mazzola a scartalo poichè in quegli anni ricopriva il ruolo di Ds nella Beneamata.

Insomma, una storia d'amore mai fiorita del tutto, che vide Ancelotti campione con gli acerrimi rivali, trova oggi un nuovo punto d'incontro tra il tecnico e l'Inter in una gara da non perdere.


💬 Commenti