La situazione mercato in casa Inter, facciamo il punto.

L'Inter pianifica il futuro, tra rinnovi, cessioni e acquisti

Scritto da Marco Diluca  | 

L'Inter continua a blindare i suoi gioielli, e dopo Lautaro e Barella, si avvicina la firma anche per Federico Dimarco, come riporta Sky Sport, il calciatore a breve firmerà il rinnovo di contratto che lo legherà ai ai nerazzurri fino al 2026, Marotta sta palesemente blindando i  giovani della rosa, puntando a risolvere le condizioni contrattuali di tutti i calciatori che Inzaghi ritiene indispensabili, e Dimarco è diventato uno di questi, giovane e con l'Inter nel cuore,  pronto a diventare un protagonista in questa Inter del futuro.

Tra gli incredibili di Inzaghi c'è anche Brozovic che ieri ha festeggiato i suoi 29 anni, lo sfondo della festa era a forte tinte nerazzurre, un indizio social? La cosa certa è che l'Inter ha deciso di accelerare, entro Natale Brozo dovrà prendere una decisione, Marotta aspetta di parlare con l'avvocatessa che cura gli interessi di Epic, o con suo padre, entrambi stanno temporeggiando mentre raccolgono le proposte delle varie squadre che hanno sondato il croato, alle quali si è aggiunta nelle ultime ore il Bayern Monaco, in Croazia, infatti, si parla di un forte interesse da parte dei Bavaresi.

Anche il contatto di Vecino scade nel 2022, ma l'uruguaiano potrebbe lasciare Milano già nel mercato di gennaio, le sue dichiarazioni hanno infastidito la dirigenza nerazzurra e le proposte non mancano, una su tutte quella del Napoli, Spalletti lo vorrebbe fortemente per sostituire Anguissa che a gennaio partirà per la Coppa d'Africa e l'Inter, che non ha intenzione di rinnovare il suo contratto, lo lascerebbe andare, incassando quei dieci milioni che gli permetterebbero di riaprire il discorso Nandez.

Giulini ha promesso di lasciar partire il giocatore anche a metà stagione, Marotta vorrebbe riprendere il discorso interrotto in estate, la valutazione del Cagliari è di 25 milioni di euro, ma l'Inter sarebbe disposta ad alzare la cifra del prestito oneroso (grazie gli eventuali milioni incassati dalla cessione di Vecino) e posticipare la data del riscatto a giugno 2023. Il calciatore potrebbe essere una valida alternativa ai centrocampisti ma anche a Dumfries, giocatore su cui lo staff tecnico vuole puntare ma che ha bisogno di continuare a lavorare.

In attacco Sanchez ha subito l'ennesimo infortunio con la sua nazionale, anche qui la situazione è molto particolare perché il giocatore percepisce uno stipendio molto alto rispetto ai minuti che gioca, dunque Marotta farà di tutto per cederlo a Gennaio, provando, magari ad anticipare l'arrivo di Raspadori o a puntare su Jovic, per dare continuità al progetto giovani e a questa linea verde molto promettente.


💬 Commenti