Dall'Inghilterra: Casadei presto in prima squadra al Chelsea

Cesare Casadei sta bruciando le tappe al Chelsea: il mediano romagnolo, infatti, potrebbe salire presto in pianta stabile con la prima squadra.

Scritto da Mattia Bianchi  | 

L'ex Inter Casadei continua a migliorare (e vede un posto in prima squadra)

In queste settimane di pausa dei campionati di calcio in tutto il Mondo, stanno comunque proseguendo quelli dei settori giovanili. Oltremanica, in particolare, inizia ad andare sotto i riflettori Cesare Casadei con l'U21 del Chelsea. L'ex Inter, ceduto quest'estate ai Blues al fine di non perdere uno dei titolarissimi, è entrato quasi subito nei meccanismi di squadra ed ora inizia a raccogliere risultati al di sopra delle aspettative. Nel corso delle prime partite di Premier League 2 (l'equivalente inglese del campionato Primavera 1 ma con più qualità), Casadei ha realizzato ben 3 reti e 1 assist. Non solo: nell'ultima amichevole contro il Dulwich Hamlet vinta per 6-3 dalla Primavera del Chelsea si è addirittura scatenato con una tripletta. Questa serie di meriti sul campo, secondo un'indiscrezione del quotidiano Tuttosport, sono stati osservati dal tecnico della prima squadra Graham Potter, per cui presto potrebbe arrivare la promozione fra i grandi. 

Casadei, ennesimo treno perso dai nerazzurri?

L'ultima estate nerazzurra sotto l'aspetto del calciomercato si è rivelata non molto diversa da quella del 2021, con la differenza che nessun titolarissimo è partito. Fino al gong finale del 1 settembre, infatti, la tifoseria (e la dirigenza) hanno trattenuto il respiro perché chiunque poteva lasciare il club ad un'offerta congrua. La "vittima sacrificale" per i conti della Beneamata è stato un giovane, Casadei appunto. La cessione del centrocampista più prolifico dello scorso campionato Primavera (15 gol e 4 assist) ha lasciato delusi alcun tifosi, convinti del fatto che ancora una volta l'Inter abbia perso un treno. Questo fatto stride poiché da una parte i frequenti cda del club si concludono con la promessa (da marinaio) da parte del giovane Presidente Steven Zhang di un progetto a lungo termine. 

L'idea dell'U23 ora si espande: Roma, Milan e Monza ci stanno lavorando. E l'Inter?

Al di là delle parole di buona volontà (almeno così traspare) Steven Zhang, è opportuno però ricordare che un progetto a lungo termine non può non prescindere dallo scouting di talenti. Questi, inoltre, vanno inseriti in una realtà che faccia da ponte tra la Primavera e la prima squadra. E' il caso dell'U23, per ora costituita in Italia solo dalla Juve. Tuttavia, di recente è trapelato che ora stanno pensando seriamente di seguire la stessa linea anche Roma, Milan e Monza. E l'Inter? Tra diversi giocatori in prestito nelle Serie minori, alcuni con ottimi risultati al momento (Fabbian alla Reggina per esempio), il club non sembra interessato a questa ipotesi. Le ultime parole di Marotta nell'ultima conferenza stampa ufficiale hanno toccato comunque una volontà di rafforzare l'area scouting. Chissà che dalle parole non passi tropo tempo per vedere realizzato qualche risultato a riguardo. 


💬 Commenti